Parole e geroglifici!

maggio 14, 2003 in il Traspiratore da Redazione

Leggere, sognare, riflettere, scrivere, comunicare: ecco l’insieme di suggestioni e sentimenti che evoca in noi la parola letteratura. In noi, proprio così, come ha saputo scrivermi Carmen. Leggere una ‘lettera al direttore’ tanto profondamente emozionante è un privilegio assolutamente insperato, di cui sono pienamente grato alla nostra nuova collaboratrice (o editorialista? non sarà il momento di lasciare a menti così fresche queste righe?).

La letteratura, dicevamo… ecco il filo conduttore di questo nostro numero, che ci auguriamo vi accompagni fedele dalla Fiera del Libro (dove, udite udite, novità assoluta, per la prima volta siamo fisicamente presenti) al fresco degli ombrelloni. Dopo i viaggi e le professioni vi proponiamo, quindi, un altro Traspi monografico, il cui motore (a tutta traspirazione!) si alimenta della benzina che consueta ci contraddistingue (inchieste e recensioni, interviste e opere inedite dei nostri affezionati adepti). I contributi abbracciano argomentazioni geograficamente molto estese, a voler simboleggiare la semplicità di un’integrazione tra i cittadini del mondo guidata da passioni e interessi comuni, anche oltre le usuali barriere (e nel tema specifico, le parole, il muro dei differenti linguaggi potrebbe sembrare insuperabile, ma così non è!).

Il Traspiratore – Numero 43 – 44

di editoriale