PARIGI – METRO

novembre 10, 2010 in Viaggi e Turismo da Meno Pelnaso

Parigi Metro1Tra allo sferragliare della frenata comincia a farsi largo un suono simile a quello del violoncello.

Penso sia uno strano scherzo del baccano da cui si viene sempre accolti nelle stazioni della metropolitana di qualsiasi città europea.

Poi però il suono si trasforma in melodia, potrebbe essere un altoparlante che diffonde musica?

Le porte si aprono e non è più possibile confondere i suoni, è proprio un violoncello, ed è pure suonato con maestria!

Cosa ci fa un violoncello nella metropolitana di Parigi?

Alla sinuosa delicatezza degli ingressi in stile Liberty ero abituato, ma alla musica classica nei tunnel della metropolitana ancora no.

Parigi metro2Infatti la metropolitana parigina (detta familiarmente “Metro” o “Metrò”) è stata costruita a partire dal 1900 ed è ancora oggi in costante rinnovamento ed ampliamento.

La prima stazione della “Chemin de Fer Métropolitain” è stata aperta in occasione della Esposizione Universale, per altro senza grandi cerimonie a testimonianza del carattere pratico dei parigini.

Questo mi fa venire in mente come anche a Torino, in cui si parlava di metropolitana già dagli anni trenta, si è arrivati all’inaugurazione della prima stazione in occasione, audite … audite, dei XX Giochi Olimpici Invernali del 2006, dopo solo 106 anni dall’apertura di quella di Parigi, ed è pure stata celebrata come un grande traguardo per l’umanità.

… Beh, … certo, … piuttosto che un calcio nei …!

Dopo poco tempo però dall’apertura del solo primo tratto, lungo Corso Francia, un guasto tecnico l’aveva già bloccata per un’ora e mezza (cose che capitano!), che fa pensare che anche la sfortuna ci mette lo zampino in un’opera già abbastanza ostacolata dalle inerzie umane.

Inizialmente non ha avuto molta affluenza, forse perché serviva solo per chi vive sulla direttrice di Corso Francia fino alla stazione di Porta Nuova?

Parigi mwetro 3Ancora oggi, in attesa che venga finalmente ultimato il secondo tratto del progetto iniziale (solo 4 anni dopo l’apertura della prima stazione!) ci sono ancora un certo numero di trascurabili problemini, tra cui corre notizia, se confermata, che un leggero buco di ca. 4 milioni di euro potrebbe portare alla riduzione delle corse della linea 1 della metropolitana, nonchè prima ed unica. Tale deficit sembra sia imputato alla Regione per un apparente errore di valutazione nello stanziamento del contributo all’esercizio della metropolitana tra il 2009 e il 2010, circa 8 milioni in meno del previsto.

… Bazzecole! …

… Si saranno dimenticati qualche virgola nei conti della spesa!

Tornando alla musica ho scoperto che a Parigi le cose le fanno davvero bene.

Infatti coloro che suonano nella metropolitana non solo sono accettati, ma addirittura cercati!

Infatti questi musicisti non sono abusivi, ma hanno una regolare autorizzazione, ottenuta tramite regolari audizioni nella sala preposta della società della metropolitana parigina!

Volete ascoltare Jazz, Rock, Classica, Country, Pop, Etnica, Gospel, Lirica?

Non dovete fare altro che pagare un modesto biglietto della metropolitana e seguire le note che rimbalzano nei cunicoli della metro di Parigi, portatevi una maglia contro gli spifferi e … buon ascolto!

Affettuosamente Vostro

Meno Pelnaso

di Meno Pelnaso