Nomina al vertice di Donne Impresa

marzo 22, 2005 in Attualità da Claris

Cinzia VallaroVorrebbe, innanzitutto, un’agricoltura “improntata sullo sviluppo sostenibile: un settore che produce cibo di qualità, rispetto dell’ambiente e della salute e che diventa motore dello sviluppo rurale. Le imprenditrici agricole rappresentano un tassello fondamentale nella valorizzazione della multifunzionalità dell’agricoltura che spazia dalla produzione di beni alimentari ai servizi offerti alla collettività”.

Lei è Cinzia Vallaro, imprenditrice agricola di Oleggio, da questo mese ai vertici di Coldiretti Donne Impresa, l’associazione che riunisce le imprenditrici agricole del territorio regionale.

Titolare di un’impresa agrituristica e di allevamento equino (è specializzata nell’attività allevatoriale del cavallo da sella italiano), è conosciuta a Oleggio anche per l’attività e l’impegno sociale presso la casa di riposo “Villa Pariani” (dal 2001 è anche membro del suo consiglio di amministrazione).

Cinzia Vallaro è attenta alle tematiche sociali e lungimirante nella sua professione di imprenditrice agricola: ciò le ha consentito di affiancare i due obiettivi e di mettere la propria professionalità e la propria struttura al servizio delle fasce più deboli, stipulando nel 2003 una convenzione con il Servizio Socio Assistenziale del proprio Comune per l’inserimento lavorativo protetto presso la propria azienda agricola a favore di ragazzi disabili del centro.

Da questa esperienza scaturisce il programma di azione territoriale “Diversamente abili in cascina” ideato e realizzato insieme a Coldiretti e al Patronato Epaca di Novara, al fine di promuovere una valida opportunità per le aziende agricole di operare anche nel sociale.

Nel 2003 Cinzia Vallaro partecipa al progetto di sviluppo delle fattorie pedagogiche “Educazione alla Campagna Amica” promosso da Coldiretti e nel settembre 2004 riceve il riconoscimento a svolgere attività didattica presso la propria azienda. È nel Consiglio di Sezione di Oleggio e componente della Giunta esecutiva della Coldiretti Novara-VCO, nonché responsabile provinciale del coordinamento Donne Impresa.

Come vice responsabili del coordinamento regionale sono state elette: Elsa Brunetti Bonamico di Verzuolo (Cuneo) e Franca Sandrone di La Loggia (Torino).

Infine nuova rappresentante in seno al coordinamento nazionale (con la carica di vice responsabile) è stata eletta Adriana Bucco, titolare di un’impresa agrituristica ad indirizzo vitivinicolo ed ortofrutticolo di Cellarengo (Asti), supplenti: Orietta Alice di (Francavilla Bisio AL), Federica Rosso di Larizzate (VC).

Viva soddisfazione per un incarico che, oltre alla professionalità di Cinzia Vallaro, premia il territorio delle due province è espressa dal direttore della Coldiretti interprovinciale Gabriel Battistelli e dalla responsabile di Donne Impresa Coldiretti per Novara e Vco Maria Lucia Benedetti: “E’ il riconoscimento di un buon lavoro e l’apertura di nuove opportunità per le nostre province e tutto il Piemonte, in un momento molto importante per l’agricoltura e per la crescita – sempre costante – dell’imprenditoria femminile nel campo del primo settore”.

di Claris