NFL: Titans e Ravens k.o.

settembre 25, 2001 in Sport da Federico Danesi

La vita sportiva degli americani ricomincia dallo sport. Dopo il baseball, domenica è stato il turno della Nfl, tornata in campo con una settimana di ritardo, in seguito allo spostamento della seconda giornata di campionato al 5/6 gennaio prossimi. Il commissioner, Paul Tagliabue, ha precisato che la stagione non verrà sconvolta da questo spostamento, e che le wild-card si giocheranno regolarmente, anche se con una settimana di ritardo, spostando il Superbowl al 3 febbraio. Se New Orleans non dovesse avere l’impianto libero, sono allo studio soluzioni alternative per la sede.

C’era il timore di nuovi possibili attentati, ma per fortuna è stata solo una giornata di sport. Lunghe code ai cancelli, per i controlli minuziosi su ogni spettatore, ma nessuno ha protestato; hanno voluto esserci tutti e al momento dell’inno l’America, ancora una volta, si è stretta intorno ai suoi morti.

Poi, finalmente, si è cominciato a giocare e le sorprese non sono mancate, a cominciare dalle sconfitte di Ravens e Titans, che stentano molto in questo inizio di stagione.

I campioni in carica sono stati battuti dai sorprendenti Bengals (2-0, partenza come da anni non si vedeva); eroe di giornata il qb di Cincinnati, Jon Kitna (ex Seahawks) che ha completato 19 lanci su 30 senza nessun intercetto, e gioco chiave di Spikes che ha riportato in td un intercetto da 66 yards. Tennessse, invece, ha incassato la seconda sconfitta stagionale sul campo dei Jaguars.

Partenza da shock anche per un’altra favorita, Minnesota, che ha perso nuovamente, battuta dai Bears. La morte di Korey Stringer un mese fa ha certamente scosso la squadra, privata oltre tutto di un elemento fondamentale per la difesa, ma questo non basta a giustificare una partenza così disastrosa.

Tutto il contrario, invece, per San Diego, che ancora una volta si è affidata all’estro di Doug Flutie (353 yards e 2 td per lui), per battere Dallas, e soprattutto per Indianapolis e S. Louis. I Colts, con un’altra prestazione monstre di Payton Manning (421 yards totali per lui) hanno faticato all’inizio contro Buffalo, ma hanno chiuso la pratica nel 2° quarto, chiuso sul 35-17. Più difficile il successo per i Rams, trascinati da Marshall Faulk (105 yards di corsa, 79 di ricenzione) sul campo dei 49’ers che si candidano comunque per un posto ai playoff.

Da segnalare infine la marcia solidissima di Broncos (38 punti ad Arizona, anche se in rimonta, con un grande Rod Smith) e Dolphins che hanno vinto la partita più emozionante della giornata contro i Raiders, con un td del loro quarterback, Jay Fiedler, a 5 secondi dalla fine.

RISULTATI 2ª GIORNATA

Atlanta – Carolina 24-16

Cincinnati – Baltimore 21-10

Dallas – San Diego 21-32

Kansas City – N.Y. Giants 3-13

Jacksonville – Tennessee 13-6

San Francisco – St. Louis 26-30

Arizona – Denver 17-38

Chicago – Minnesota 17-10

Cleveland -Detroit 24-14

Indianapolis – Buffalo 42-26

Miami – Oakland 18-15

New England – N.Y. Jets 3-10

Philadelphia – Seattle 3-27

CLASSIFICHE

American League East

Indianapolis Colts 2-0

Miami Dolphins 2-0

New York Jets 1-1

Buffalo Bills 0-2

New Englans Patriots 0-2

American League Central

Jacksonville Jaguars 2-0

Cincinnati Bengals 2-0

Baltimore Ravens 1-1

Cleveland Browns 1-1

Tennessee Titans 0-2

Pittsburgh Steelers 0-1

American League West

Denver Broncos 2-0

San Diego Chargers 2-0

Seattle Seahawks 1-1

Oakland Raiders 1-1

Kansas City Chiefs 0-2

National League East

New York Giants 1-1

Atlanta Falcons 1-1

Philadelphia Eagles 1-1

Arizona Cardinals 0-1

Dallas Cowboys 0-2

National League Central

Tampa Bay Buccaneers 1-0

Green Bay Packers 1-0

Chicago Bears 1-1

Minnesota Vikings 0-2

Detroit Lions 0-2

National league West

Saint Luois Rams 2-0

New Orleans Saints 1-0

San Francisco 49’ers 1-1

Carolina Panthers 1-1

Washington Redskins 0-1

di Federico Danesi