NFL: i Dolphins fanno sul serio

settembre 11, 2001 in Sport da Federico Danesi

New York.

Fuochi d’artificio e sorprese, è iniziata la Nfl. La prima giornata ha regalato subito emozioni a raffica e qualche risultato a sorpresa, come le sconfitte di Tennessee e Minnesota e Philadelphia, tutte squadre che puntano decisamente al prossimo Superbowl di New Orleans. Uno dei grandi protagonisti di giornata è stato Doug Flutie: a 38 anni, scaricato dai Bills che hanno preferito puntare su Johson, il qb tascabile si è preso una grossa rivincita, guidando San Diego, la sua nuova casa, ad una schiacciante vittoria su Washington (30-3). Domenica di grazia anche per altri quarterbacks, alcuni attesi, altri un po’ meno: su tutti Peyton Manning, alla stagione della definitiva esplosione, ha guidato i Colts al successo sul campo dei Jets (45-24) con 231 yards complessive, ben supportato da Edgerrin James (135 yards e 2 td) e Aaron Brooks, al primo anno da titolare a New Orleans, che ha totalizzato 209 yards nella vittoria su Buffalo (24-6) propiziata anche da 3 intercetti di Knight.

I Baltimore Ravens, campioni in carica, hanno svolto il loro compitino casalingo contro Chicago (16-7) con 262 yards per Elvis Grbac, al debutto davanti al suo nuovo pubblico, mentre più sofferti sono stati i successi di Oakland, arrivato solo con un kick-off a 15 secondi contro Kansas City (da rilevare le 8 ricezioni per 87 yards di “nonno” Rice), e di St. Louis, in overtime su Philadelphia. Sempre ai supplementari l’ha spuntata San Francisco, con una gran rimonta nell’ultimo quarto guidata da Jeff Garcia, che ha chiuso con 335 yards e 26/40 complessivo.

La partita più calda della giornata è stata quella di Memphis, dove i Tennessee Titans, da molti indicati come favoriti al titolo, sono stati sorpresi dai Dolphins (31-23); solida prestazione di Jay Fiedler (225 yards), ma gara decisa soprattutto dalla difesa di Miami che ha totalizzato 3 intercetti e costretto Steve McNair ad uscire dal campo per una botta. Giornata d’esordio assoluto per due qb: Qweinke ha chiuso con 13/22 e 223 yards nella vittoria di Carolina su Minnesota, mentre Quincy Carter ha prodotto pochissimo e Dallas è stata battuta, seppur con fatica, da Tampa. Tempi duri per i texani.

Risultati

Minnesota – Carolina 13-24

Baltimore – Chicago 17-6

Green Bay – Detroit 28-6

N.Y. Jets – Indianapolis 24-45

Cincinnati – New England 23-17

Buffalo – New Orleans 6-24

Kansas City – Oakland 24-27

Jacksonville – Pittsburgh 21-3

Cleveland – Seattle 6-9

Dallas – Tampa Bay 6-10

San Francisco – Atlanta 16-13

Philadelphia – St. Louis 17-20

San Diego – Washington 30-3

Tennessee – Miami 23-31

di Federico Danesi