Negli altri paesi funziona tutto meglio

novembre 2, 2010 in Medley da Meno Pelnaso

Nei paesi in cui le cose funzionano gli autobus arrivano in orario.

Nei paesi in cui le cose funzionano tutti pagano il biglietto degli autobus.

Nei paesi in cui le cose funzionano i taxi costano meno.

Nei paesi in cui le cose funzionano puoi camminare per la strada la sera senza paura di essere aggredito.

Nei paesi in cui le cose funzionano i lavori sulle strade non vengono rifatti ogni due mesi perché sono fatti male.

Nei paesi in cui le cose funzionano i politici sono un esempio positivo per i giovani.

Nei paesi in cui le cose funzionano la scuola e i genitori collaborano per la crescita delle nuove generazioni.

Nei paesi in cui le cose funzionano i partiti collaborano per la crescita del proprio paese.

Nei paesi in cui le cose funzionano non ti dimettono dal pronto soccorso per poi scoprire che sei morto a casa per lo stesso motivo per cui eri arrivato in pronto soccorso.

Nei paesi in cui le cose funzionano i medici ti fanno partorire prima di litigare.

Nei paesi in cui le cose funzionano i neonati li trovano nella culla e non nel cassonetto.

Nei paesi in cui le cose funzionano gli automobilisti si fermano se fanno un incidente.

Nei paesi in cui le cose funzionano i nullatenenti non viaggiano in auto di lusso.

Nei paesi in cui le cose funzionano se se sei povero e rubi finisci in galera.

Nei paesi in cui le cose funzionano se sei ricco e truffi finisci in galera.

Nei paesi in cui le cose funzionano se hai truffato numerose famiglie e non hai restituito il maltolto, non vieni messo agli arresti domiciliari nella tua confortevole villa circondata da un enorme parco.

Nei paesi in cui le cose funzionano se in un posto pubblico non lavori o rendi poco o niente, non solo non ti promuovono, ma ti licenziano.

Nei paesi in cui le cose funzionano se sei il figlio del rettore ti fanno venire lo scrupolo di andare a vincere il concorso per ricercatore o docente in un altro ateneo.

Nei paesi in cui le cose funzionano se minacci i loro interessi ti seppelliscono sotto tante di quelle bombe che neppure un archeologo potrà mai più ritrovare le tue tracce.

Nei paesi in cui le cose funzionano i mostri violentano le ragazzine con i loro complici e poi le seppelliscono nel giardino di casa con l’aiuto della moglie.

Nei paesi in cui le cose funzionano un padre segrega la figlia e la violenta per 24 anni generando 7 figli.

Nei paesi in cui le cose funzionano capita che se un automobilista passa con il rosso e non si ferma al posto di blocco gli sparano.

Nei paesi in cui le cose funzionano gli studenti frustrati arrivano in classe carichi di armi e scaricano l’arsenale contro compagni di classe, professori e bidelli.

Nei paesi in cui le cose funzionano capita che se non hai un’assicurazione le ambulanze non ti caricano neppure se sei moribondo, a meno di non usare la carta di credito …

Nei paesi in cui le cose funzionano capita che se sei un senzatetto ti sbattono in galera se ti trovano a dormire su una panchina.

Nei paesi in cui le cose funzionano capita che se cammini per la strada con una bottiglia di birra aperta ti arrestano.

Nei paesi in cui le cose funzionano c’è la pena di morte.

Egregio Signor Marziano, potrebbe darmi l’indirizzo del Vostro Spettabile Ufficio Immigrazione?

Grazie

Cordiali saluti anche alla Sua Signora Marziana.

Meno Pelnaso

di Meno Pelnaso