Nedved torna e carica la squadra

febbraio 20, 2002 in Sport da Roberto Grossi

Dopo il mezzo passo falso commesso contro il Deportivo La Coruna la Juve si rituffa anima e corpo in campionato. I granata di Camolese attendono al varco i bianconeri capoclassifica, in un derby sentito in città come poche altre volte in quest’ultimo decennio.

Pavel Nedved, che ha dovuto saltare la partita di coppa per squalifica, domenica sera sarà invece regolarmente al suo posto dietro la premiata ditta Del Piero-Trezeguet.

Il ceko non vede l’ora di tornare a dare il suo prezioso contributo alla causa-scudetto, che entra ora nella fase più calda: “Il pareggio con gli spagnoli rende più difficile il nostro cammino in Europa – ammette Pavel – ma escludo che possa inciderà negativamente sul derby. I granata hanno giocatori di qualità come Asta, Lucarelli e Ferrante ma noi stiamo bene sia fisicamente che psicologicamente e vogliamo rimanere primi in classifica”.

Il rocambolesco 3-3 dell’andata è una ferita ancora aperta nei ricordi del centrocampista: “Fu solo colpa nostra. Credevamo di aver chiuso la sfida troppo presto e il Toro ci punì. Questa volta sarà diverso: staremo molto più attenti, anche perché la Juve odierna è migliorata tantissimo rispetto ad allora”.

Dall’infermeria giungono intanto buone notizie per Lippi: Montero è rimasto tre giorni a riposo per un problema muscolare ma sta andando molto meglio ed oggi dovrebbe riprendere a lavorare con i compagni. Pertanto c’è la concreta possibilità che l’uruguaiano possa recuperare per la stracittadina e in questo caso uno tra Ferrara e Iuliano gli cederebbe il posto. Il resto della formazione non dovrebbe riservare grosse sorprese: Thuram e Pessotto saranno i laterali difensivi e l’unica incognita è rappresentata dai tre centrocampisti che il tecnico toscano manderà in campo: uno tra Conte, Tacchinardi, Zambrotta e Davids è infatti di troppo.

Davids denunciato

Dopo il caso-nandrolone nuovi guai giudiziari per Davids. Ieri infatti il quotidiano olandese “De Telegraaf” ha reso noto che la polizia dei Paesi Bassi ha emesso un mandato di arresto nei suoi confronti. Il centrocampista è stato denunciato dalla fidanzata Sarah, una modella di 23 anni, per maltrattamenti. Secondo quanto riportato dal quotidiano Davids avrebbe percosso la compagna, tentando di strangolarla, e già due anni fa il bianconero avrebbe infierito fisicamente sulla fidanzata che in quell’occasione però non sporse denuncia per il bene del figlio. Un giornalista del quotidiano olandese era presente ieri al Comunale per parlare con Davids, ma il centrocampista era assente in quanto, al pari dei suoi compagni che hanno giocato martedì sera contro il Deportivo, godeva di un giorno di riposo. Sulla vicenda quindi non c’è alcuna dichiarazione ufficiale del nazionale olandese e la Juventus ha preso le distanze dall’accaduto: “Sono problemi che non riguardano la società ma solo il giocatore”.

di Roberto Grossi