Natale

dicembre 11, 2002 in il Traspiratore da Tiziana Fissore

C’è un angolo

di Natale

che perdura tutto l’anno.

L’albero sradicato,

a forza,

dalla verde pineta.

Fili d’argento,

come lacrime di chi soffre

o si sente solo.

Fili dorati,

come il colore

del lucro e della ricchezza.

Pupazzi ciondolanti dai rami,

come uomini,

appesi ai fili del destino.

Nastri rosso fuoco,

come il sangue versato,

in ogni parte del mondo.

Ai piedi, l’eterno presepe di uomini

che incerti e dubbiosi

cercano Dio.

Solo la cometa della fede

ci porterà

a quel bambino chiamato: Re di dolori.

Il Traspiratore – Numero 40

di T. Fissore