Napoli, esordio decisivo a Tortona

gennaio 11, 2002 in Sport da Redazione

Siamo arrivati ai nastri di partenza del girone di ritorno di serie D. Un campionato ormai circoscritto a tre squadre. Ivrea, Savona e Canavese.

L’attenzione di tutti gli sportivi torinesi però, sarà questa settimana, inevitabilmente al Moncalieri. La compagine del presidente D’Uggento infatti, viene dall’ennesimo cambio tecnico. Siamo già a tre in pochi mesi. Ora toccherà a Niccolò Napoli cercare di risolvere i mali gialloblù.

Domani, poi il Moncalieri sarà impegnato a Tortona nello scontro diretto con il Derthona. Una partita chiave, che potrebbe rappresentare la svolta di una stagione. Battendo i novaresi, trascinati dal nuovo acquisto Lasconi (ex Ivrea), Cavaliere e compagni arriverebbero a 15 punti. Sarà dura, ma la grande determinazione mostrata ultimamente dal gruppo lascia ben sperare.

Giornata particolarmente decisiva anche per Gianni Frara e il suo Canavese. Al Cerutti arriverà il Casale, squadra impegnata nella dura lotta per la salvezza. Tra i rossoblù dovrebbero rientrare Giovine e Ragagnin, mentre resterà ancora a riposo il bomber principe della squadra Michele Pisasale. Dovrebbe trovare dunque spazio Perziano, visto che anche Colitti è fermo ai box. “Mi auguro di riuscire a schierare una formazione competitiva nonostante tutto”. Questo il commento di Frara alla vigilia. In effetti il canavese sul piano dei risultati sta vivendo un periodo poco brillante. Il distacco dall’Ivrea è di 5 punti e sarà fondamentale tornare alla vittoria, prima dello scontro diretto di sabato 19 Gennaio.

Chi sta meglio di tutti è l’Ivrea. La compagine del presidente Benvenuti, inizierà il girone di ritorno, contro la neo promossa Trino. Il risultato dell’andata fa ben sperare per un esito positivo. Infaati, al Pistoni, gli arancioni si imposero per 6 a 2, dando il via ad un momento d’oro in fase realizzativa.

Oggi la situazione è cambiata, Bergantin e compagni non segnano più come prima, ma hanno guadagnato in solidità. Nonostante tutto però Salvatore Iacolino, da tecnico esperto quale è, chiede più precisione ai suoi. “Siamo in un buon momento, è vero, ma per vincere il campionato, serve più lucidità sotto porta”. Insomma ci vuole ciò che in questo momento non manca proprio a Marco Pierobon, capo cannoniere del girone A, con 13 reti all’attivo.

In questa domenica, ad avere l’impegno più difficile è il Savona. La squadra di Tufano sarà infatti impegnata nel derby della liguria, con la Sanremese dell’ex Calabria. Battendo il savona la squadra azzurra potrebbe ancora addirittura cullare sogni di gloria, candidandosi come pericolosa mina vagante del campionato.

di Paolo Robino