Musica e danza allo Juvarra

maggio 7, 2002 in Spettacoli da Stefania Martini

30671(1)Dopo il successo della prima edizione, che si è svolta nel maggio dello scorso anno, la Rassegna INTERPLAY replica quest’anno con un appuntamento in più.

Quattro serate dense di spettacoli (8 e 9, 15 e 16 maggio) che idealmente proseguono il discorso iniziato nella scorsa edizione: compagnie di danza che lavorano con musica suonata dal vivo da valenti musicisti.

In particolare, nelle prossime serate verrà lasciato largo spazio all’improvvisazione coreografico/musicale, affiancando spettacoli nati con la musica live a quelli in cui la collaborazione tra musicisti e coreografi è tale da permettere un’evoluzione istantanea dello spettacolo, da esile spunto a “dance performing” definita in tempo reale, grazie alla capacità di improvvisare degli artisti.

Gli ospiti delle quattro serate saranno giovani coreografi italiani, a testimonianza della loro presenza nei maggiori festival di danza, accompagnati anche da musicisti stranieri.

Aprirà la Rassegna, mercoledì 8 al Teatro Juvarra, ‘Tangaz’ presentato dalla Compagnia di Selina Bassini e Claudia Bruni, da Ravenna.

Questo spettacolo ha vinto il prestigioso Premio Speciale “Scenario ’99” ed è stato definito dalla critica come il più denso di ricchezza teatrale per aver coniugato la qualità del movimento danzato con l’impianto narrativo e drammaturgico teatrale.

In scena cinque danzatori e tre musicisti, insieme sul palco per uno squarcio suggestivo su una realtà da balera della provincia romagnola, sui suoi luoghi popolari, dove vengono trasfigurati i disagi di una generazione, tra impotenze di sentimenti e sbandamenti esistenziali.

Chiara Rosenthal con il suo ensemble da Torino presenterà, in prima assoluta, mercoledì 8 maggio al Cafè Procope [email protected] : otto interpreti e tre musicisti (Fabio Viano-Coggiola – tuta interattiva, Paolo Albert – sax, Luciano Corrado – djidjeridoo) sul palcoscenico per uno spettacolo da vedere.

Giovedì 9, alle 21 al Cafè Procope sarà la volta degli Aleph Quartet (Alessandra Patrucco – voce ed elettronica, Angelo Conto – pianoforte, Maurizio Bucca – contrabbasso, Simone Bosco – batteria e percussioni) che propongono un concerto in cui vengono coniugati, con grande rigore esecutivo, partiture quasi da musica contemporanea, un quartetto jazz e i testi dei primi decenni del ‘900 della grande scrittrice sperimentale americana Gertrude Stein.

Seguirà alle 22 allo Juvarra, ‘An spontaneous dance and music performance duo’ con David Zambiano (da Amsterdam), uno dei maggiori coreografi europei che lavora da tempo sull’improvvisazione con la musica dal vivo, presente coi suoi spettacoli in tutto il mondo, ed il violoncellista Tristan Holsinger (Amsterdam) che ha suonato con musicisti del calibro di Steve Lacy, Mola Sylla, Lol Coxhill e Louis Moholo.

Per concludere la serata, nuovamente al Cafè Procope, Fernando Battista di Roma, giovane coreografo emergente, presenterà ’ProCoMix (Prototipi Corporei Miscelati)’ , lo spettacolo che forse meglio rappresenta la sua maturità coreografica.

Trattasi di organismi naturalmente sintetici, ironici, provocatori e sensuali, con diffuse proprietà elastiche. Si muovono sulla scena attraverso ricorrenti scosse improvvise e variazioni di stato del corpo.

Interplay

Mercoledì 8 e Giovedì 9 Maggio

Teatro Juvarra, Via Juvarra 15, Torino.

Prenotazioni ed informazioni:

– 011.6612401 (Associazione Mosaico); e-mail:[email protected]

– 011.540675 (Teatro Juvarra); e-mail: [email protected]

di Stefania Martini