Montecarlo storica

marzo 21, 2004 in Sport da Redazione

Montecarlo, Montecarlo… il nome non mi giunge nuovo… vediamo… Dove ho già sentito questo nome per la prima volta? Per quale ragione ce l’ho stampato in testa in questo modo? Hmmm… forse perché ci hanno girato un film della coppia Boldi-De Sica? No. Non credo.

Sarà per il Principe Ranieri, Grace di Monaco, e la loro storia? Neanche. Sarà per il Gran Premio di Formula 1, che vi si corre ogni anno? No. Francamente, Monza mi suscita un fascino ben maggiore. Sarà per la Jaguar-E che “occhieggia” nella foto, con cui forse Diabolik scappava dopo aver compiuto un “colpo” miliardario al Casinò?

Montecarlo2004_1

Proviamo ad associare qualche altro ricordo… Montecarlo… Munari. Fulvia! Ecco, l’ho trovato. Uno dei mei primi ricordi di bambino è il Telegiornale che annuncia che l’equipaggio Munari – Mannucci ha vinto il Rallye di Monte-Carlo, contro le Alpine e le Porsche, accreditate di maggiore potenza.

Siamo nei primi anni 70, quando i Rally erano competizioni massacranti, durante le quali i piloti viaggiavano per giorni interi senza quasi avere il tempo per riposare. E le macchine erano molto simili alle vetture di serie.

E allora via, di corsa, nella splendida Piazza San Carlo di Torino, da cui il 31 Gennaio 53 equipaggi sono partiti alla volta di Montecarlo. Sono scattati alle sette di sera, su strade aperte al traffico, scortati dalle splendide vetture, più moderne, dell’Historic Lancia Rally Club, che come “damigelle” d’onore li hanno accompagnati nel primo tratto di gara (nella foto: una rara Lancia Stratos stradale).

Montecarlo2004_2

Bersagliati dai flash, emozionati alla vista delle due ali di folla che preme per poter ammirare da vicino le vetture che hanno scritto pagine indelebili della storia dell’automobilismo sportivo in Italia e nel mondo (date un occhiata ai “rostri” di questa fantastica Delta ex “Safari Rally”…), con l’abitacolo pieno di caffè, cioccolata e bibite energetiche, i nostri eroi sono partiti alla volta di Vals Le Bains, dove hanno raggiunto gli equipaggi partiti da Reims, da Copenaghen, da Barcellona, dal principato di Monaco stesso.

Montecarlo2004_3

351 equipaggi di 25 nazioni, tra cui vari ex campioni delle specialità rallystiche, si sono dati battaglia senza esclusione di colpi in una competizione che li ha visti lottare contro il tempo imposto in prove speciali corse in notturna, su fondi innevati e ghiacciati, con roccia da un lato e strapiombi dall’altro, e che ha visto ben 60 equipaggi abbandonare prima della fine della competizione.

E allora onore ai partecipanti! Onore all’equipaggio Raimondo – Banfi, che ha portato al traguardo questa splendida Lancia Flavia Coupè che certamente non era stata progettata per la prova speciale svoltasi sul Col de Turini, e che hanno concluso la gara davanti a parecchie vetture dalle caratteristiche più sportive.

Montecarlo2004_4

Grandissimi complimenti al nostro concittadino Marco Aghem, giovanissimo, che su Lancia Fulvia HF 1600 del 1972 ha colto un fantastico terzo posto assoluto!! E se arrivare terzi su 351 vi sembra poco, beh…provateci voi il prossimo anno a fare meglio. Io di sicuro sarò lì, con la macchina fotografica ed il sorriso ebete, pronto ad immortalarvi.

Sito ufficiale della manifestazione:

http://www.acm.mc/rallye-histo/rallye_histo_intro.php – con il programma, tutte le classifiche, e una splendida galleria fotografica.

di Mario Bertola