Moda autunno – inverno 2002 / 2003

settembre 22, 2002 in Moda da Tiziana Fissore

31913Passata è l’estate, con i suoi colori vivaci, i vestiti trasparenti ed i relativi accessori un po’ stravaganti. E’ ora di pensare all’autunno, ed all’inverno anche se le tendenze non cambiano poi di tanto.

Sarà un inverno folk, che si addice ad una donna un po’ zingara che sceglie gonne ampie a fiori, senza però disdegnare il classico, caratterizzato da spalle larghe e vite segnate, guarnizioni in pelliccia oppure pezzi maschili, giacche effetto divisa, tailleur con bottoni dorati ma visti in chiave femminile. Per le più sportive, invece, ritorna il vecchio eskimo con il collo in pelliccia o un normale cappuccio.

Sempre più alla moda gli stivali, proposti in diversissime versioni: da quella classica a quella vistosissima. Tutte le differenze sono accettate: impunture, fibbie, addirittura maxi-ghette in pelle, come si trattasse di un copriscarpa, inserti in pelle, lacci vari, frange.

I modelli più particolari sono quelli larghi e morbidi, molto cascanti. In quanto ai colori si spazia dal fucsia al bianco, all’azzurro, giallo e cammello. Intramontabili i classici nero e marrone.

31914(1)Per quanto riguarda le scarpe, continua la moda delle ‘scollatissime’, con tacchi e punte sottili, anche se quelle che più si fanno notare hanno tagli a ‘fiammella’, ganci e nastri a zig-zag sul dorso del piede e nonché piume che spuntano dalle caviglie. Colori, o meglio bicolori, tipo rosa-marrone, nero-arancio e verde acido. Per chi non è freddoloso e si sente di sfidare il freddo, sono sempre attuali i sandali; tacchi almeno di nove centimetri.

Sempre di moda le sciarpe molto lunghe, con frange; il vecchio poncho peruviano è di gran moda, come le mantelle lisce o con pom-pom, fiori ricamati o applicati, scialli di maglia da mettere sopra a gonne multicolori.

Largo dunque alla fantasia, non solo a quella dettata dai canoni della moda, quanto soprattutto a quella individuale e personalissima.

di Tiziana Fissore