Margherita Buy testimonial ‘invisibile’

marzo 6, 2005 in Spettacoli da Claris

tavianiLa pubblicità guarda ancora a Torino e sceglie il Museo del Cinema come partner per un progetto culturale molto importante. La nuova “testimonial invisibile” dell’azienda di maglieria Taviani, infatti, sarà Margherita Buy nel progetto “Il Cinema aiuta il Cinema”, un’iniziativa a favore del Museo Nazionale del Cinema di Torino.

La scelta del Museo, che grazie ai personaggi del cinema e a Taviani beneficerà di importanti fondi destinati alla conservazione e valorizzazione del patrimonio artistico e culturale, è motivata dal fatto che esso rappresenta il simbolo che unisce Torino e il cinema alla cultura italiana e mondiale.

Nato da un’idea di Fernando Pagliaro dell’agenzia di pubblicità Proposte, “Il Cinema aiuta il Cinema” rinnova l’originale approccio fra il mondo del grande schermo e quello della moda iniziato dall’azienda di maglieria nell’Autunno-Inverno 2004-’05 con due testimonial d’eccezione, Stefania Sandrelli e Gabriele Salvatores. E che, come detto, prosegue con rinnovato impegno nella Primavera-Estate 2005 con Margherita Buy.

Sotto la direzione creativa di Proposte, l’attrice è la protagonista invisibile dalla campagna stampa Taviani PE05, ideata per dare voce e visibilità al progetto, pianificata sulle principali riviste settimanali e mensili a partire dal mese di Marzo 2005.

Margherita Buy, inutile ricordarlo, è una delle attrici che tanto in questi anni ha contribuito a scrivere la storia del nostro cinema attraverso voci e volti di numerosi personaggi femminili da lei interpretati; per questo rappresenta la testimonial perfetta del progetto, la figura ideale per sottolinearne l’importanza.

Da sempre il cinema è legato al mondo della moda ma Taviani ha voluto reinterpretare ed approfondire ancora una volta questo rapporto andando oltre le apparenze e lo spettacolo fine a se stessi, per concentrarsi su un progetto che si discosta dai soliti schemi del mondo del fashion e lascia spazio anche alla cultura.

Il background dell’immagine della campagna è quello tipico di un set cinematografico. La scena è fermata nel prezioso attimo di calma che precede la frenesia dei lavori di regia. E lo spettatore si trova coinvolto nell’attesa di Margherita Buy, che sta per arrivare.

Lo standino con i costumi di scena dell’attrice è già pronto: abiti e maglie Taviani, fantasie delicate, giovani e solari, abbinate a capi dai colori tenui e freschi che presto saranno protagonisti della scena. Viene voglia di indossarli, di avvicinarsi e curiosare sullo standino per entrare nel mondo del cinema, nel mondo di Margherita Buy.

Dell’attrice nella campagna cogliamo “l’invisibile presenza” che rimanda alla scelta da lei compiuta di devolvere interamente il proprio compenso a favore del progetto di Taviani “Il Cinema aiuta il Cinema” e quindi a favore della salvaguardia del patrimonio artistico del Museo Nazionale del Cinema di Torino.

“L’entusiasmo e la disponibilità con cui grandi attori e registi italiani hanno accolto l’originale e innovativa proposta di Taviani – afferma il dott. Barbera, direttore del Museo Nazionale del Cinema di Torino – sono motivo di orgoglio e di soddisfazione per chi, come il Museo Nazionale del Cinema, lavora con impegno e dedizione allo scopo di preservare i film del passato e l’insieme dei documenti e dei materiali che hanno fatto la storia della settima arte. Con il loro generoso contributo, si potranno salvare film o restaurare oggetti importanti che appartengono al patrimonio culturale della collettività”.

“Sono contenta – afferma Margherita Buy – di contribuire anche io, attraverso l’iniziativa di Taviani, ad un progetto così efficace per la conservazione del nostro patrimonio cinematografico, curato con passione dal Museo del Cinema di Torino”.

di Claris