Marco Melandri per Traspi.net

gennaio 1, 2003 in Sport da Claris

32999Tra la cerimonia di consegna dei F.I.M. Awards 2002 e la cena di gala, Marco Melandri, fresco campione mondiale della 250cc, ci ha concesso quest’intervista in esclusiva.

Marco, sei l’eroe emergente delle due ruote italiane…

Guarda, la vittoria nelle 250cc è stata una grandissima soddisfazione e ormai è più di un mese che festeggio per l’Italia e l’Europa, ma dall’inizio di gennaio devo ricominciare da zero per l’avventura nelle moto GP.

Senti il peso di questa popolarità improvvisa?

No, assolutamente, è stato un piacere partecipare a mille premiazioni, feste in mio onore, cene ed eventi speciali. Insomma, essere campioni vale veramente la pena! Questo periodo mi è anche servito per distrarmi e farmi passare la tensione degli ultimi mesi di gara… però adesso occorre dire stop e iniziare seriamente gli allenamenti.

Quali i tuoi programmi immediati?

Col mio preparatore atletico Ghesina ho concordato un piano d’allenamenti molto accurato. Dall’inizio di gennaio sarò negli Stati Uniti, in California, e mi allenerò molto tra palestra e campo. Parteciperò anche a qualche esibizione di cross per evitare di imballare troppo i muscoli.

E poi il debutto con la Yamaha nelle MotoGp…

Sono molto contento di come sono andate quest’anno le cose con l’ Aprilia, ma dopo il mondiale vinto nella classe 250, avevo bisogno di nuovi stimoli. So che nella prossima stagione con la Yamaha dovrò ricominciare da zero, ma ho già provato la moto e sono soddisfatto.

Qual’è il tuo obiettivo per la stagione 2003?

Il mio obiettivo è di far bene nelle singole gare e di arrivare al vertice nell’arco di due anni.

Un augurio?

Spero che il premio F.I.M. Awards diventi un appuntamento fisso!

In bocca al lupo a Marco Melandri, veramente un bel personaggio, molto disponibile, spiritoso e umano, un vero romagnolo.

di Claris