Lucarelli e Maspero trascinano il Toro

gennaio 14, 2002 in Sport da Giovanni Rolle

Il Toro soffre ma alla fine riesce a portare a casa tre punti importantissimi in chiave salvezza contro un Udinese priva di parecchi titolari. Tra le numerose assenze dei friulani spiccano quelle di Muzzi, Bertotto, Sottil e Jorgensen. Il successo della squadra di Camolese giunge solo nel secondo tempo, dopo una gara sofferta che ha visto i granata imporsi grazie al provvidenziale inserimento di Riccardo Maspero. L’ingresso della mezzapunta ha contribuito a dotare di maggior fantasia le offensive dei granata, che nella prima frazione si sono basate solo sul talento del capitano Asta, l’unico in grado di saltare il diretto avversario.

La prima occasione della partita è per l’Udinese, che al 19’ fa passare un brivido di paura sulle schiene dei sostenitori granata presenti al Delle Alpi quando un colpo di testa dell’ottimo Iaquinta sorvola di poco la traversa. Al 26’ è però il Torino ad andare in vantaggio, ma l’arbitro annulla la rete di Veggassola per la posizione irregolare di Lucarelli, il quale viene anche ammonito per proteste. Questo episodio fa da preludio all’effettivo vantaggio granata, che arriva al 28’. Asta cattura la sfera ad un lezioso Pizarro e si invola nell’area friulana dove viene atterrato da Manfredini. L’arbitro Dondarini non ha esitazioni nell’indicare il dischetto del rigore, dove Lucarelli, sconfiggendo la maledizione dei penalty sbagliati sotto la curva Sud (vittime illustri Salas, Indaghi, Ferrante e Muzzi), trasforma spiazzando Turci.

L’Udinese a questo punto si riversa nella metacarpo dei padroni di casa e nel minuto di recupero concesso da Dondarini alla fine del primo tempo perviene alla parità: cross di Martinez e conclusione vincente di Iaquinta.

Nella ripresa Camolese sostituisce uno spento De Ascentis con Scarchilli, invocato dal pubblico torinistia per tutto il primo tempo, ma l’ingresso dell’ex romanista non riesce a dare la svolta alla gara. Decisiva si rivela invece la sostituzione di Comotto con Maspero, il quale, pochi minuti dopo essere subentrato al compagno, porta in vantaggio il Torino con un colpo di testa sotto porta su cross di Lucarelli. Il bomber livornese impreziosisce la bella prestazione con la ciliegina della prima doppietta in maglia granata, siglando il definitivo 3-1 sugli sviluppi di un corner calciato da Maspero.

Lucarelli festeggia la prima doppietta

Torino – Udinese 3-1

  • Reti: 28’ rig. Lucarelli (T), 46’ Iaquinta (U), 26’ st Maspero (T), 38’ st Lucarelli (T).

  • Torino (3-5-2): Bucci 6, Galante 6, Fattori 6, Delli Carri 6, Comotto 6 (23’ st Maspero 6.5), Asta 7, Vergassola 6.5, De Ascentis 5.5 (1’ st Scarchilli 6), Castellini 6, Ferrante 5.5 (30’ st Garzya sv), Lucarelli 7.5.

    All. Camolese 6.5.

  • Udinese (3-5-2): Turci 6, Gargo 5.5, Scarlato 6, Manfredini 5, Martinez 6 (31’ st Warley sv), Helguera 6, Pizarro 5.5 (31’ st Almiron sv), Pinzi 6, Pineta 5.5, Di Michele 5, Iaquinta 6.5 (24’ st Pavon sv).

    All. Ventura 6.

  • Arbitro: Dondarini di Finale Ligure 6.

  • Ammoniti: Lucarelli, Vergassola (T); Helguera, Manfredini, Gargo (U).

  • Spettatori: 1946 paganti per un incasso di 32.592 euro; abbonati 11.597.

    di Giovanni Rolle