L’Officina del Volo

settembre 3, 2009 in Medley da Redazione

lL’Officina del Volo. Futurismo, Pubblicità e Design 1908 – 1938 al Civico Museo d’Arte Moderna e Contemporanea Castello di Masnago, intende affrontare il tema del volo attraverso un corpus di oltre 150 opere – tra manifesti, dipinti, sculture e oggetti di design.

Un’esposizione che presenta il meglio della produzione di ‘manifesti commemorativi’, legati a tutti quegli eventi di carattere promozionale che hanno distinto il percorso dell’aviazione italiana realizzati da alcuni dei più rappresentativi artisti del periodo in oggetto, tra cui Mario Sironi, Plinio Codognato, Adolfo Wildt, Aldo Mazza, Umberto di Lazzaro, Alberto Mastroianni, Giuseppe Magagnoli, Mario Gros, Gino Boccasile, Tito Corbella, Tato, Cesare Gobbo, Luigi Martinati, Mario Borgoni, solo per citarne alcuni.

La mostra prevede anche l’allestimento di una quarantina di tele, appartenenti al movimento del Futurismo, di cui quest’anno cade il centenario, e in particolare legate alla poetica e al linguaggio dell’Aeropittura: capolavori di Balla, Depero, Bruschetti, Ambrosi, Baldessarri, Martinetti.

Cimeli, memorabilia e curiosità appartenenti ad aviatori famosi, fra i quali Balbo e D’Annunzio, modellini di aerei ed eliche, veri e propri oggetti di design, corredano la mostra: un portasigarette in argento di Buccellati con le firme dei grandi piloti dell’epoca; il salotto disegnato dall’areopittore futurista Guglielmo Sansoni, in arte Tato, per l’aviatore Balbo nel 1928; un separé decorato da Depero.

L’Officina del Volo – Futurismo, Pubblicità e Design 1908 – 1938

Civico Museo d’Arte Moderna e Contemporanea Castello di Masnago, via Cola di Rienzo 42 Varese

Fino al 18 ottobre 2009

Da martedì a domenica 10.00 – 12 .30 / 14.30-18.00; terzo sabato del mese apertura fino al le ore 22.00

Per informazioni: 0332 /820.409

di Redazione