Liga Tour

novembre 14, 2002 in Spettacoli da Momy

32522(1)Ci han concesso solo una vita

Soddisfatti o no qua non rimborsano mai

E calendari a chiederci se

stiamo prendendo abbastanza abbastanza

Se per ogni sbaglio avessi mille lire

Che vecchiaia che passerei

Ligabue [1990]

Chiamatemi nostalgica, ma questa canzone del Liga, ai suoi esordi come rocker, resta la mia preferita…

Rinchiude quell’idea che, nel corso degli anni, ognuno di noi matura… La vita è una sola, dobbiamo prenderla come viene, che ci piaccia o meno, gli sbagli che commettiamo sono infiniti, e ogni sbaglio ci costa caro…

Spero che questo pezzo sia nella scaletta prevista dal mitico nelle sue tre serate torinesi, per poter urlare, insieme alla classica folla oceanica che accompagna i suoi concerti, tutto il disagio di una società sempre più a rotoli.

Già, il concerto, appunto. Si comincia questa sera con una novità assoluta: a far da sfondo alla prima torinese c’è il palco del Teatro Regio, sul quale, rigorosamente seduti (il Liga seduto????), prenderanno posto anche due ospiti d’onore: Stefano Facchielli, campionatore degli Almamegretta, e Mauro Pagani, impegnato in virtuosismi musicali realizzati suonando violino, flauto e bouzouki.

La musica è tutta diversa, speciali arrangiamenti, strumenti acustici ed elettrici, maggior precisione per i dettagli, repertorio d’eccezione, ricerca accurata di brani “minori”, poco commerciali, ma non per questo meno degni di merito.

Venerdì e sabato al Palastampa si torna invece al classico: scorribande sul palco, salti e urli delizieranno i sensi della vastissima schiera di fans torinesi… Per la serie, se ancora non avete comprato il biglietto, affrettatevi, ci sono ancora una manciata di posti liberi per la serata di sabato!

Al centro del concerto ci saranno i successi dell’ultimo album, da “Tutti vogliono viaggiare in prima” a “Eri bellissima”, ma non mancheranno, per i nostalgici, tutti i vecchi successi. La moda quasi dimenticata del “pogare” verrà ripescata dagli anfratti della nostra memoria per essere tradotta in gesti alle prime note di “Balliamo sul mondo”, accendini con fiammelle tremolanti si accenderanno per rendere omaggio a “Certe notti”, flash di una pellicola cinematografica ci colpiranno ascoltando “Radio freccia”.

Ogni canzone del Liga insomma ci riporterà alla mente un momento, una situazione, una sensazione, un colore, uno stato d’animo… ci fara rivivere dodici anni della nostra vita: tanto è che il rocker bolognese ci delizia.

Ligabue

  • giovedi 14 novembre 2002 – ore 21.00

    teatro regio di Torino:

    Primi posti 46,00 Euro

    Secondi posti 40,30 Euro

    Terzi posti 34,50 Euro

    Prevendita presso: Ricordi P.zza CLN ; Rock & Folk Via Bogino, 4 a partire dal 18/10.

  • venerdì 15 e sabato 16 novembre 2002 – ore 21.00

    Palastampa

    Posto unico 27,60 Euro

    di Monica Mautino