Libridagustare 2003: i vincitori

dicembre 14, 2003 in Libri da Gustare da Stefano Mola

Giovedì 11 dicembre, presso le nuovissime sale del Meridien Lingotto Art+Tech, si è svolta la cerimonia di premiazione dell’edizione 2003 di Libridagustare. L’appuntamento, condotto da Piera Genta, è stato introdotto come di consueto da Claudia Ferraresi, presidentessa dell’associazione Ca d’Amis organizzatrice della manifestazione. Nel suo intervento, ha dapprima ribadito l’attenzione dell’associazione all’ambiente in senso lato (storico, paesaggistico, culturale) proprio attraverso le numerose sfumature del cibo, attenzione che si concretizza in una fattiva collaborazione con associazioni di categoria e istituzioni.

In seguito, ha introdotto il tema su cui Ca d’Amis si impegnerà nel corso del 2004: cercare di elevare il livello di quanto si scrive e si comunica intorno al cibo, per riportare l’accento sulla necessità di trovare un equilibrio armonico tra spirito e corpo. Claudia Ferraresi ha sottolineato come il tema del cibo, spesso trascurato in passato, sia ora oggetto di un’attenzione quasi bulimica da parte dei media, senza però garantire competenza e precisione.

Occorre recuperare (e su questo non possiamo che essere pienamente d’accordo) la consapevolezza che l’atto del mangiare sottintende dei valori. Di qui l’impegno, insieme ai Ristoranti della tavolozza nel proporre menù calibrati, leggeri e che al tempo stesso non rinuncino al gusto e alla ricerca. Infine, ha rimarcato la centralità di Libridagustare, che porta all’attenzione del pubblico proprio quei libri che meglio incarnano le caratteristiche di una comunicazione di qualità relativamente al cibo.

E veniamo così ai libri premiati. Al primo posto si è classificato il volume di Andrea Zanfi i Supertuscans (Carlo Cambi editore). Affollamento invece nella piazza d’onore: ben quattro infatti i libri a pari merito al secondo posto nelle preferenze dei votanti. Eccoli: Giacomo Bologna, di Nichi Stefi (Veronelli Editore); Castagne a colazione, di Salvatore Marchese (Franco Muzzio Editore); infine, ben due volumi della casa editrice Il Leone Verde: l’opera di Roberto Carretta La cucina delle fiabe e il lavoro in tandem di Anna Rita Zara e Maurizio Tiani La cucina dei califfi.

A conferma della bontà della selezione operata sia da Ca d’Amis, sia da voi Traspilettori che avete votato, ben due tra i premiati sono stati laureati anche dal prestigioso Gourmand World Cookbook Awards: ovvero, i Supertuscans e La cucina delle fiabe. Un ulteriore motivo di soddisfazione per Il Leone Verde. E anche per noi di Traspi.net, che per il terzo anno vi abbiamo presentato le recensioni dei venti libri in concorso e la possibilità di votare on-line. Arrivederci a tutti al prossimo anno.

di Stefano Mola