Le perfezioni provvisorie

agosto 16, 2010 in Libri da Benedetta Gigli

Titolo: Le perfezioni provvisorie
Autore: Gianrico Carofiglio
Casa editrice: Sellerio
Prezzo: € 14,00
Pagine: 336

le perfezioni provvisorieIl mondo pullulava di possibilità infinite in quel tiepido e inatteso febbraio di Roma, mentre ero in bilico tra il non più della mia vita di ragazzo e il non ancora della mia vita di uomo. Era una striscia sottile, euforizzante e provvisoria. Era bello starci su quella striscia. Solo quello che è provvisorio è perfetto.

Ecco lo stato delle cose per l’avvocato Guerrieri all’inizio di questo nuovo caso, che inizia con una telefonata di un vecchio compagno di università, avvocato civilista. Questi gli propone un incarico insolito: mettersi alla ricerca di elementi nuovi che possano far luce sulla scomparsa di Manuela, studentessa barese a Roma.

Dapprima Guerrieri è perplesso, inizia a lavorarci quasi controvoglia, poi la curiosità lo porta a studiare le carte, a immergersi in lacune e incongruenze, a lasciarsi coinvolgere dai diversi personaggi che hanno conosciuto e frequentato la ragazza.

L’indagine lo porterà a Roma in compagnia della migliore amica di Manuela, la provocante Caterina, che avrà un ruolo fondamentale non solo nell’inchiesta, ma anche nella vita privata di Guerrieri.

Le perfezioni provvisorie non è infatti soltanto un romanzo giallo, ma anche una riflessione intimistica, affascinante e malinconica su di un uomo che tra le altre cose ha come hobby il conversare con il sacco da boxe che tiene nel soggiorno di casa: «Ok Mister Sacco, adesso vado a farmi la doccia e poi a dormire. Spero. Comunque è sempre un piacere passare una mezz’ora con te». Lui annuì dondolando, consapevole. Anche lui mi voleva bene, nonostante tutto.

di Benedetta Gigli