Le nuove generazioni si svelano in Fuori Target

marzo 7, 2008 in Cinema da Barbara Novarese

Fuori TargetLa realtà, che vanta la caratteristica di essere la sola verità oggettiva e dimostrabile, appare in sembianze diverse al succedersi degli anni… un evento magico per il bambino può essere una noia mortale per l’adolescente, indifferenza nell’uomo, un ricordo che ritorna per l’anziano!

Dipende dall’esperienza? O dalla maturità raggiunta? Dipende dai propri sogni? Dalle vittorie ottenute o dalle sconfitte subite? O dipende dal confronto tra gli episodi raccontati e le situazioni sperimentate personalmente, giorno dopo giorno? Forse, dipende da tutti i fattori messi insieme in un’enorme centrifuga che amalgama gli ingredienti come un minestrone, per trasformarli ora in un gustoso omogeneizzato, ora in un terribile intruglio da ospedale.

Il mondo è l’unico vero vaso di pandora da cui estrarre qualunque oggetto che la mente ritenga di dover vedere in quel momento. Assurdo? Chiedetelo, allora, ai giovani che si cimenteranno nel tentativo di raccontarci la realtà dal loro punto di vista.

“Fuori Target” concede spazio alla voce di una generazione cui, spesso, si presta attenzione con il solo obiettivo di forgiare a piacimento altrui, senza considerare il rischio di scambiare “la buona educazione” ed “un futuro dignitoso” con gli stereotipi dettati dal subdolo mondo degli interessi materiali.

“Fuori Target è un festival di cinema rivolto alle opere di registi, videomaker e operatori dell’immagine di prima generazione; una rassegna in cui i giovani raccontano in video il loro mondo, le loro storie, il loro immaginario; un laboratorio dove approfondire le tematiche legate all’immagine”.

La prima edizione si svolse nel 2006 con circa 200 opere iscritte, oltre 40 film presentati direttamente da giovani registi, oltre 20 incontri, seminari e workshop tenuti da esperti del settore, che raccontarono le professioni legate al cinema e all’arte visuale.

Tre giorni in cui centinaia di studenti provenienti da tutta Italia parteciparono ad un vero e proprio laboratorio aperto alla discussione, al confronto e al dialogo, un cantiere creativo in cui sviluppare e approfondire tematiche diverse, legate all’uso dell’immagine.

Nel 2008 “Fuori Target” desidera ripetere l’esperienza mantenendo inalterato l’obiettivo, ma inserendolo in un contesto più ampio che prevede incontri e workshop con esperti, professori e tecnici; occasioni di scambio e di confronto fra personalità dello spettacolo, rassegne tematiche legate al mondo dell’animazione e della musica, concerti e dj set per momenti di festa e di aggregazione.

Il festival si svolgerà dal 28 al 30 marzo 2008.

Il bando di partecipazione, che si è chiuso alla fine di febbraio, è stato rivolto a opere video di ogni genere ( fiction, video inchiesta, animazione, videoclip, spot, mobile phone movie…) prodotte in ambito scolastico ed extrascolastico, realizzate da giovani di età compresa tra i 14 e i 20 anni, in Italia, ed ultimate dopo il 1° gennaio 2007.

Per informazioni consultare il sito:

www.milanofilmfestival.it

di Barbara Novarese