Le camelie di Locarno

marzo 23, 2010 in Viaggi e Turismo da Redazione

Parco CamelieLocarno, cittadina sulla riva svizzera del Lago Maggiore, è famosa per lo splendore che le donano le camelie a inizio di ogni primavera. Dal 24 al 28 marzo 2010 la città celebra, per il tredicesimo anno, il festival Locarno Camelie, un evento organizzato dalla Società Svizzera delle Camelia, in collaborazione con l’Ente Turistico Lago Maggiore e la Città di Locarno, il cui debutto risale addirittura alle lontana Festa delle camelie e delle mimose del 1924.

  • L’ORIGINALITÀ DEL FESTIVAL LOCARNESE

    Locarno Camelie è un omaggio floreale alla primavera. La manifestazione è da considerarsi la più importante esposizione europea dedicata a questo meraviglioso fiore di origine orientale, che proprio in questi anni sta conoscendo, grazie alle numerose iniziative promosse anche nella parte italiana del Lago Maggiore, momenti di grande interesse e di studio nei cinque Continenti.

    Il festival, che si svolge in quella che si può considerare la sua sede naturale, l’omonimo Parco delle Camelie di Locarno, attira ogni anno migliaia di appassionati e studiosi dalla Svizzera, dall’Italia e da altri paesi d’Europa.

    La particolarità della rassegna locarnese è di abbinare una ricchissima esposizione scientifica di camelie recise con la possibilità per il pubblico di visitare l’adiacente parco, e dunque di ammirare le camelie nel loro contesto originale.

    Situato nella parte più incantevole di Locarno (proprio in riva al lago, in una zona naturalistica di grande pregio, nelle vicinanze del nuovissimo Lido di Locarno), il Parco delle Camelie è sicuramente uno fra i più ricchi e vasti del nostro continente. Inaugurato nel 2005, in occasione del Congresso Mondiale della camelie tenutasi in città, e poi ampliato negli anni seguenti, il parco ospita oggi su una superficie di oltre 10’000 metri quadrati poco meno di mille diverse varietà di camelie. Due laghetti con giochi d’acqua e un nuovo e moderno padiglione didattico contano fra le principali realizzazioni.

  • UNA REGIONE DI PARCHI E GIARDINI

    Il Parco delle camelie di Locarno è solo l’ultima realizzazione che permette alla regione di Locarno di profilarsi sempre più come meta turistica per gli amanti dei giardini, dei fiori e della botanica.

    Esso si affianca a importanti strutture già esistenti come il Parco botanico del Gambarogno (dedicato a camelie e magnolie), il Parco botanico delle Isole di Brissago (dove si può ammirare una lussureggiante vegetazione subtropicale), e il Parco del tè, con piantagione e laboratorio del tè verde, realizzato al Monte Verità di Ascona (il Monte dell’Utopia, tanto amato da filosofi, artisti e naturisti).

    Queste strutture, fra l’altro, completano l’offerta di parchi e giardini della sponda italiana del lago, che conta su attrazioni come le Isole Borromee e i Giardini di Villa Taranto.

  • L’ESPOSIZIONE SCIENTIFICA E LE ATTIVITÀ COLLATERALI

    Di grande interesse botanico, ma anche suggestivamente messa in scena nella cornice di una tensostruttura abbellita da mille decorazioni floreali, la mostra scientifica presenta oltre 300 varietà di camelie, suddivise in diverse specie (japonica, reticultata, ecc), ibridi e cultivar. I fiori provengono da vari parchi della regione.

    Una serie di attività collaterali completeranno l’offerta. Segnaliamo fra l’altro, lo stand di consulenze del Dottor Camelia (al quale il pubblico potrà rivolgersi per utili consigli sulla cura delle piante), una ricca ed originale mostra di bonsai, un’esposizione di foto d’epoca (1928 -1930) dedicata alla vecchia Feste delle Camelie, e una mostra didattica dedicata alla crescita da seme o da talea.

    Oltre a una sezione dedicata alla vendita di piante e altri prodotti tipici e gadget a tema, la rassegna ospiterà anche vari stand informativi. Seguendo i dettami della filosofia giapponese, il il Parco del tè del Monte Verità di Ascona proporrà al pubblico un percorso alla scoperta dell’ affascinante mondo della cultura del tè. Fra l’altro, proprio il tè verde prodotto al Monte Verità (una vera rarità) potrà essere degustato nel Tea & Coffee House, il punto di ristoro ufficiale del festival.

    camelieCome sempre, la manifestazione offrirà anche momenti di intrattenimento e in particolare il Concerto delle camelie, che si terrà nella splendida cornice del salone della Società Elettrica Sopracenerina, in Piazza Grande a Locarno. L’appuntamento con la musica da camera è per giovedì 25 marzo (entrata 28 franchi; 12 franchi per gli studenti).

  • INFORMAZIONI PRATICHE

    Il festival Locarno Camelie si tiene al Parco delle Camelie di Locarno (sul lungolago, in viale Respini), da 24 mercoledì a domenica 28 marzo 2010.

    La mostra rimarrà aperta nei seguenti orari: mercoledì – domenica dalle ore 9.30 alle ore 18.00.

    Costo del biglietto: adulti 10 franchi, pensionati 8 franchi. Sconto del 20% per gruppi di almeno 10 persone. Ingresso gratuito per bambini e ragazzi fino a 16 anni.

    Il Parco delle Camelie è raggiungibile con servizio autobus FART gratuito – Fermata del bus di fronte alla stazione delle Ferrovie Federali, davanti alla biglietteria FART e in Via della Pace.

    Offerte speciali. La più interessante prevede l’ entrata alla rassegna, la trasferta con un battello della Navigazione Lago Maggiore e la visita alle Isole di Brissago ad un costo di 32 franchi.

    Altri sconti sono offerti sul biglietto della funicolare Locarno-Madonna del Sasso-Orselina (50%) sul biglietto della funivia Orselina – Cardada e della seggiovia Cardada Cimetta (50%)

    Biglietto combinato con riduzione del 20% da tutte le stazione delle Ferrovie Federali Svizzere.

    Per informazioni al pubblico telefonare all’Ente Turistico Lago Maggiore

    0041 91 791 00 91.

    Sito Internet www.ascona-locarno.com

    di Redazione