Le Beatrici

gennaio 31, 2011 in Libri da Benedetta Gigli

Titolo: Le Beatrici
Autore: Stefano Benni
Casa editrice: Feltrinelli
Prezzo: € 9,00
Pagine: 96

le beatriciOtto monologhi di donne, otto Beatrici premurose e cortesi, ma nello stesso tempo afflitte dalle particolari e bizzarre problematiche tipiche dei nostri giorni. Tra ammiccanti confidenze, sproloqui ed invettive, le protagoniste raccontano loro stesse e le loro abitudini lasciandoci con un sorriso amaro sulle labbra, con una sensazione di delicata malinconia che è da sempre il tratto caratterizzante della penna di Stefano Benni.

Partiamo da Beatrice che in tono divertito e scanzonato ci parla di Dante Alighieri il Canappione, poi è il turno della mocciosa, un’adolescente crudele, che ostenta una prorompente superficialità. I toni raggiungono alti vertici di cinismo con la presidentessa, donna in carriera e senza scrupoli, mentre grandi risate ci riserva il monologo di Suor Filomena, suora assatanata in perenne contrasto tra il bene e il male. Il sorriso sulle labbra se ne va quando a parlare è la donna ansiosa che vive in quella parte dell’universo, nel pianete dell’attesa, separato e diverso dal pianeta di chi non aspetta nulla e nessuno. Tocca poi alla vecchiaccia, anziana bisbetica che ricorda la sua bellezza e i suoi amari rimpianti. Ed ecco Volano, sì volano i vecchi lasciati in casa da soli, tanto c’è la televisione a tenergli compagnia. Conclude il viaggio nell’universo femminile, ma soprattutto nell’universo delle infinite emozioni Mademoiselle Lycantrope, la donna lupo, che sta alla finestra e aspetta la luna.

Anche stavolta Stefano Benni non ci delude: con humor e capacità si è calato nei panni delle donne, sapendo descrivere quel loro mondo dolcemente complicato.

di Benedetta Gigli