L’angolo letterario

settembre 30, 2003 in Attualità da Sandra Origliasso

Uno strano clienteOmbre indecifrabili, sfuggenti al di là dei vetri smerigliati fuggono nella notte. All’alba non rimane che un corpo inerte nel cuore della città. Dal ritrovamento del cadavere si scatena un vortice di sospetti che induce il commissario a fare luce sull’omicidio. Questa è pressappoco la trama di un romanzo giallo, con l’aggiunta degli interrogatori, le prove e lo scioglimento finale. Ma l’elemento che rende interessante una storia è l’ambientazione, il carattere dei personaggi e la relazione che s’instaura fra i due fattori. Se tutto ciò, poi, viene collocato in un particolare decennio, gli anni trenta, e a Torino possiamo essere certi che a tesserne l’intreccio sia Gianna Baltaro. Nel nuovo lavoro intitolato “Uno strano cliente” (Edizioni Angolo Manzoni) è Castellamonte, cittadina nota in tutto il mondo per le stufe in ceramica, il luogo di partenza. Tuttavia è poco più di una pennellata perché l’azione vera e propria si svolge altrove, nel quartiere di San Salvario. Qui si trova un albergo, il “Madama”, collegato a misteriosi omicidi. L’assassino appare subito di difficile intuizione finchè uno scambio di persona- un motivo nuovo nella produzione dell’autrice- intorbidisce la situazione. Come nel romanzo “Segreti di famiglia”, la parentela è lo spazio entro il quale si consumano rivalità ed invidie, ma a differenza del precedente questo è teso alla ricostruzione della figura del sognatore Epifanio, quasi una sorta di doppio dell’anticonvenzionale Martini. Unica nel suo genere, in tutti e tredici i libri scritti fino ad ora, la Baltaro ha creato un personaggio, il commissario Andrea Martini, che nel corso di impegnative indagini si sposta da una zona all’altra del Piemonte. Ed è proprio la ricostruzione puntuale di abitudini, luoghi e storie accompagnate da una scrittura piacevole, che rende appassionante la lettura di vicende artigianalmente congegnate anno dopo anno.

Per saperne di più vi rimandiamo ai vari articoli che parlano di Gianna Baltaro, la cui quattordicesima avventura dovrebbe uscire intorno al Natale del 2003.

  • Intervista A Gianna Baltaro

    http://www.traspi.net/notizia.asp?IDNotizia=1592

  • Torino a tinte gialle a cura di Mario Laugier

    http://www.lagazzettaweb.it/Pages/rub_lib/2001/curiosando/r_libr_36.html

  • Segreti di famiglia

    http://www.traspi.net/notizia.asp?IDNotizia=1558

    Gli appuntamenti della settimana

    Dietro la cinepresaMartedi 30

  • FNAC – Via Roma 56-Torino

    Alle ore 18.30 presentazione del libro “Vivencia. Conoscere la vita da una generazione all’altra” (Rosenberg&Sellier Editori)

    Mercoledi 1

  • LA TORRE DI ABELE – Via Pietro Micca 22-Torino

    Stasera alle 17.30 sarà presentato Fratellastri d’Italia

    di Corrado Giustiniani. Partecipano al dibattito: don Luigi Ciotti, Younis Tawfik, Lilian Thuram

    Giovedi 2

  • GAM – Via Magenta 31- Torino

    Apre al pubblico la mostra “AFRICA. Capolavori da un continente”, visitabile fino al 15 febbraio 2004. Essa si snoda in tre sezioni dedicate rispettivamente: all’arte antica, alla produzione afro-portoghese e ai maestri del XX secolo. Per maggiori informazioni vi rimando al sito www.mostraafrica.it

  • MOOD LIBRI – Via Cesare Battisti 3/e

    Alle 19.30 Anna Berra presenta “L’ultima ceretta” Garzanti.

  • ATELIER COUTURE – Via Bonelli 15c- Torino

    Alle 19.30 si terrà il vernissage con installazioni e quadri di Walter Dang e Amleto Amelio. Il percorso proposto al pubblico è intitolato “GIOCHI E EMOZIONI”,visitabile fino al 2 novembre.

    Venerdi 3

  • FNAC – Via Roma 56-Torino

    Alle 18.30 sarà presentato il volume “Dietro La Cinepresa.

    Cinque Conversazioni Sui Mestieri Del Cinema” (Lindau) di Domenico De Gaetano e Nello Rassu. Intervengono: Claudio Meloni, Ladis Zanini, Roberto Buttafarro, Silvio Pederzoli e Giovanni Gebbia.

    Libromercato

    L’inverno è quasi alle porte, tanto che dobbiamo cambiare i vestiti. Allora perché non regalarci un oggetto qualsiasi, un libro ad esempio? Infatti, ad ottobre uscirà un paio di romanzi gialli, tra cui “L’intermediario” (Addictions edizioni) di Pedro Casalas, uno scrittore noir spagnolo da scoprire martedì 14 in un appuntamento alla Fnac di Torino. Il medesimo luogo in cui, gli appassionati del genere mistery dovranno mettersi in coda per accaparrarsi la copia omaggio di “Lezioni di giallo” a cura di Andrea Carlo Cappi. Più a Sud Ugo Mazzotta, già autore de “La bella Napoli”(Marco valerio Edizioni), pubblicherà a fine mese la seconda avventura del commissario Prisco. Sul versante della poesia, invece, segnaliamo l’uscita in libreria della raccolta “Nel rovescio del mondo” dell’argentino Juan Gelman. Nella traduzione di Interlinea sono contenute tutte le liriche note in spagnolo e un inedito assoluto intitolato “Nobiltà”.

    di Sandra Origliasso