La Regione premia i migliori atleti

novembre 29, 2001 in Sport da Federico Danesi

Là dove il Coni non riesce ad arrivare, ci pensa la Regione Piemonte. Con la crisi che attraversa il massimo ente sportivo italiano, i giovani atleti piemontesi possono solo sperare che si muovano le istituzioni, o in loro sostituzione, i privati.. Così ben venga l’iniziativa dell’assessore Racchelli che ha istituito 50 borse di studio da un milione l’una assegnate ai migliori atleti piemontesi e intitolate a Primo Nebiolo.

Venerdì scorso, allo Sporting, cerimonia di premiazione alla presenza del presidente nazionale Fidal, Gianni Gola, del presidente regionale, Enzo Gasco, del presidente regionale del Coni, Gianfranco Porqueddu, di quello provinciale, Guido Petromilli, di Giovanna Nebiolo, vedova dell’indimenticato presidente Iaaf, oltre che naturalmente dell’assessore Racchelli. La commissione valutatrice era composta da Giuseppe Aragno (presidente) e dai consiglieri regionali Fidal Mario Tradardi, Sebastiano Scuderi, Flavio Faure e Antonio Dotti.

Le società premiate rappresentano lo spaccato di un’intera regione. La provincia di Torino ha fatto la parte del leone, con 20 atleti, seguita da Cuneo (13), Biella (3), Vercelli (3), Asti (2), Novara, Verbania e Alessandria (1).

Tra i prescelti anche tre atleti portatori di handicap, Alberto Scirpoli, Ambrogio Riili e Mariarosa Iannicella, ai quali il riconoscimento è stato consegnato da Tiziana Nasi, presidente nazionale della Fisd (Federazione italiana sport disabili) e, segno ormai dei tempi cambiati, due atlete albanesi, Xheni Osmani e Bjanca Kertusha (giavellotto, Ugb), e due originari del Congo, Kaba Koura e Tuma Lukumje (100 metri, Grandatletica).

Questi gli altri premiati: Elena Varese (martello, Atl. Vc 78), Davide Petiva (80, Safatletica), Elisabetta Petracca (800, Atl. Pinerolo), Paola Pellissero (asta, Sisport), Monica Magnarini (triplo, Atl. Pinerolo), Marco Chino (2000 siepi, Sisport), Vito Custodero (id., La Salle Giaveno), Fabio Cerutti (lungo, Cbr Borgaretto), Alfredo Macrì (800, Grandatletica), Marco Cipollone (100, Cus Torino), Marco Moraglio (400, Grandatletica), Valerio Gullì (5000, Atl. Pinerolo), Carlo Balduzzi (800, Alfieri At), Valeria Marinoni (800, Ugb), Sarah Semeraro (asta, Cus Torino), Valeria Canella (lungo, Sisport), Elena Navacchia (martello, Sisport), Eleonora Guelpa (martello, Ugb), Monica Varese (martello, Atl. Santhià), Matteo Bonardello (110 hs, Grandatletica), Chiara Mancino (asta, Cus Torino), Daniele Barbagiovanni (200, Sisport), Edoardo Bellone (alto, Atl. Vc 78), Daniele Giacosa (110 hs, Atl. Alba), Francesco Bona (2000 sipei, Ugb), Fabio Cresto (600, Italsotra), Tommaso Brigatti (asta, Pol. S. Stefano), Simone Casca.

di Federico Danesi