La regina del Fado Dulce Pontes a Torino

luglio 17, 2006 in Spettacoli da Marcella Trapani

Dolce PuentesDulce Pontes sarà a Torino lunedì 17 luglio al Punto Verde Giardini Reali con il suo nuovo spettacolo O coração tem três portas, un’anticipazione del prossimo album.

E’ conosciuta come la regina del fado portoghese, ma chi ha imparato ad apprezzarla sa che nei suoi concerti trovano spazio innumerevoli stimoli provenienti dalle tradizioni più eterogenee, dalle sonorità africane fino a interpretazioni rock.

Le numerose collaborazioni internazionali, tra cui spicca quella con Ennio Morricone (da cui è nato l’album Focus), hanno fatto di Dulce Pontes un’artista poliedrica, pronta a sorprendere gli spettatori con il suo entusiasmo e l’intensità delle sue perfomance.

Nata nel ’69 in Portogallo, vinse nel ’91 il Portuguese National Song Festival, lo stesso anno, rappresentando il Portogallo all’Eurovision Song Contest, venne premiata come miglior cantante con il brano Lusitana Paixão: questa fu la prima volta in cui l’Europa ascoltò Dulce Pontes cantare, da quel momento la sua vita cambiò. Abbandonò il repertorio di ballate rock e si mise alla ricerca della propria identità. S’immerse nelle radici della musica popolare portoghese, incluso il tradizionale fado, a quel tempo considerato superato, e cercò di reinventare un genere che sembrava ormai tramontato. Ben presto molti iniziarono a vedere in lei l’erede della mitica Amália Rodrigues, l’anima del fado portoghese, di cui Dulce Pontes confessa di essere una grande ammiratrice.

Nel ’92 uscì il suo primo album Lusitana, nel ’93 Lágrimas e così seguirono tournée in tutto il mondo: Dulce Pontes appariva sui palcoscenici cantando una lingua sconosciuta ai più, dimostrando che la musica è un linguaggio universale. Si è esibita nel concerto per il 52° anniversario delle Nazioni Unite a New York e all’Amnesty International Concert, nel ’97 a Madrid. L’album Lágrimas è stato uno degli album più venduti in Portogallo, e uno dei suoi brani A canção do mar, originariamente cantata da Amalia Rodrigues, arrivò fino a Hollywood nel film “Schegge di paura” interpretato da Richard Gere.

Tra gli album di maggior successo, A brisa do coração, del ’95, il doppio live Caminhos, nel ’96 e l’ultimo O primeiro canto; Dulce ha sperimentato una serie di duetti vocali strepitosi, due per tutti Andrea Bocelli e Caetano Veloso. Negli ultimi sette anni la sua vita è stata una non-stop, da concerto a concerto, di città in città: “I concerti sono i momenti più intensi e felici della mia vita… è la sensazione di avere un dono, una ragione per vivere”. Perfezionista, ha imparato ad accompagnare brani popolari al piano, a ricrearli, ha iniziato anche a comporre.

E’ costantemente alla ricerca di nuove tonalità, sperimenta altre lingue, si reca, registratore alla mano, nei posti più diversi alla ricerca di spunti e per ritrovare musicisti che ammira. Ciò che veramente definisce Dulce Pontes come cantante è racchiuso in quello che lei stessa dichiara:

“Sono più interessata al sentimento che alla tecnica”. Solo questo può spiegare, per esempio, perché una sala piena di giapponesi, che non capiscono una parola di ciò che sta cantando, le chiedono bis su bis. “Alla fine della giornata” aggiunge “nessuno è un’isola impenetrabile” e la voce di Dulce Pontes sembra il mare di tutte le isole del mondo.

L’attuale formazione comprende Dulce Pontes (voce e pianoforte), Davide Zaccaria (violoncello), Amadeu Magalhães (chitarra acustica, braguesa, flauti e cornamusa), Felipe Lucas (chitarra portoghese), José Soares (chitarra acustica), Paulo Feiteira (chitarra acustica), Oscar Viana (oboe) e Beto Betuk (percussioni).

Il concerto inizierà alle ore 21.30.

  • Dulce Pontes, la regina del fado

    Punto Verde Giardini Reali

    17 luglio 2006,

    ore 21.30

    I biglietti a 12 e 10 euro. In caso di easurimento biglietti

    la sera dello spettacolo, dalle ore 20, ai Giardini Reali, verranno messi in vendita a 5 euro 250 posti in piedi a scarsa visibilità.

    di Marcella Trapani