La macchina del fancu…

dicembre 1, 2010 in Racconti da Meno Pelnaso

… la voce dell’uomo nel video si lamenta che il suo lavoro è stato denigrato, insultata la sua dignità … parla di diffamazione, denigrazione, di “macchina del fango” … il presentatore rimpalla la notizia …

Interno sera.

Camera in penombra.

L’unica luce intermittente proviene dal video della televisione.

Telecomando abbandonato vicino alle ciabatte buttate sulla moquette.

Uomo sdraiato sul sofà dal respiro ormai profondo.

Telegiornale della sera …



… una donna scarmigliata, trattenuta a stento dal cordone di sicurezza, di fronte ad un politico …



… un uomo furioso di fronte ad un arrestato in manette protetto dalle forze di sicurezza …



… un gruppo di giovani di fronte ad una palazzina transennata …



… un ex “onorevole” di fronte ad un altro ex “onorevole” …



… alcuni operai di fronte ai cancelli della fabbrica …



… un attore su un palco in mezzo ad una piazza …



… un politico di fronte ad un giornalista …



… persone di fronte ad altre persone …

Le mani si agitano.

Dietro, sullo sfondo, gli occhi corrucciati e semichiusi aumentano la drammaticità dei visi contratti dalla rabbia e dal disprezzo.

Le labbra si muovono al rallentatore scandendo “… M – A – V – A – F – F – A – N – C – U – …”.

… dai pugni chiusi il dito medio lentamente si solleva in tutta la sua … erezione …

Nella cameretta di fianco una madre ha appena sgridato un bambino.

Si volta e sta per uscire dalla stanzetta quando una vocina debole ma irritata articola una serie di suoni flebili ma determinati:

– “…ulo!”

COSA????

… COSA HAI DETTO??? …

… RIPETI SUBITO COSA HAI DETTO!!!

– … niente …

BUGIARDO!!!

… RIPETI SUBITO COSA HAI DETTO!!!

– … niente …

Il rumore di una mano aperta che si schianta contro qualcosa percuote l’aria …

CANGUROOOO! … Ho detto canguroooo … canguroooo …

La madre scandalizzata e furiosa esce e sbatte la porta.

Una serie di singhiozzi la seguono mentre , a passo di carica, piomba nella stanza in penombra e ruggisce …

TU!!!

L’uomo si desta bruscamente dal torpore.

TU! … MA SAI COSA DICE TUO FIGLIO???

… no, … dico, … sai cosa ha imparato a dire?

– … mmmaaaahhhh …

– … TU CHE STAI SEMPRE SDRAIATO DAVANTI ALLA TELEVISIONE!!! …

… non t’interessi proprio mai di TUO figlio?!?! …

… lo sai cosa mi ha detto appena adesso???

Dalla televisione un urlo cadenzato spezza il gelo che era temporaneamente calato sulla coppia …

… – F – A – N – C – U – L – O – O – O – O – O ….!!!

Affettuosamente Vostro

Meno Pelnaso

di Meno Pelnaso