La Juve archivia la pratica Maccabi

settembre 29, 2004 in Sport da Giovanni Rolle

Una vittoria con il minimo sforzo. Alla Juventus basta un gol di Camoranesi nel primo tempo per liquidare il non irresistibile Maccabi Tel Aviv nella seconda partita di Champions League. Per la squadra di Capello si tratta del secondo successo per 1-0 dopo quello di due settimana fa all’Amsterdam Arena contro l’Ajax.

Quella fra bianconeri ed israeliani è stata una partita poco divertente per lo sparuto pubblico presente sugli spalti del Delle Alpi; allo spettacolo non esaltante deve aver contribuito, forse, anche il manto erboso dello stadio torinese, non in buone condizioni, come denunciato dallo stesso tecnico juventino nella conferenza stampa post partita.

La gara ha visto comunque i padroni di casa esercitare una costante supremazia territoriale. Al 16’ prima palla gol della partita ed è della Juve: traversone dalla fascia destra di Camoranesi e Tacchinardi svetta su tutti di testa, mandando la palla di una spanna sopra la traversa. Al 22’ un tiro svirgolato di Ibrahomovic si trasforma in un involontario assist per la testa di Trezeguet, che manda però la sfera tra le braccia del portiere israeliano. Il Maccabi avrebbe un’ottima occasione per passare a sorpresa in vantaggio, ma Addo non riesce a concludere alle spalle di Buffon.

A segnare è invece la Juve, che usufruisce di un calcio d’angolo che viene battuto da Nedved. Sul tiro del giocatore ceco dalla bandierina c’è la perentoria incornata di Camoranesi per l’1-0. La partita vive di spunti isolati, uno dei quali capita al 40’, quando Trezeguet si rende protagonista di uno splendido tiro in girata dal limite dell’area, con la palla che sorvola di poco la traversa. Poco dopo è il suo compagno d’attacco Ibrahimovic ad impensierire il portiere israeliano con un colpo di testa su traversone di Zambrotta.

Nella ripresa è sempre la Juve a fare la partita. Nei primi minuti i bianconeri costruiscono un paio di occasioni da rete, la prima delle è un tiro di Nedved che si spegne di poco a lato. Successivamente l’arbitro, il lussemburghese Hamer, non convalida un gol di Ibrahimovic per la posizione irregolare dell’attaccante svedese. La pressione juventina si fa insistente attorno a metà tempo. Al 20’ Strauber è obbligato a compiere un grande intervento per togliere la palla da sotto la traversa su un pericolosissimo colpo di testa di Tudor. La seconda parte della ripresa scorre senza emozioni fino al triplice fischio del direttore di gara.

JUVENTUS – MACCABI TEL AVIV 1-0

  • RETE: 38’ Camoranesi

  • JUVENTUS: Buffon, Zebina, Tudor, Thuram, Zambrotta, Camoranesi, Tacchinardi, Emerson, Nedved, Ibrahimovic (35’st Olivera), Trezeguet

    All. Capello

    In panchina: Chimenti, Pessotto, Del Piero, Birindelli, Appiah, Zalayeta

  • MACCABI TEL AVIV: Strauber, Strool, Mishaelof (31’st Mbamba), Reis, Mesika, Pantsil, Addo, Cohen, Nagar, Giovanini, Biton (24’st Bounfeld). All. Klinger. In panchina: Haimov, Abo Siam, Moosa, Dego, Zitoni

  • ARBITRO: Hamer (Lussemburgo)

    AMMONITI: Ibrahimovic, Emerson, Camoranesi (J); Nagar, Biton (M)

    SPETTATORI: 6.494

    di Giovanni Rolle