La filiera della carne bovina

maggio 29, 2001 in Technology da Claris

24570(1)Dalla crisi alla riconquista della fiducia del consumatore. Aspetti giuridici economici e sanitari

Mucca pazza imperversa, gli allevatori sono disperati, i macellai chiudono bottega, la carne rossa è messa al bando, la fiorentina addirittura in quarantena. Che cosa si può fare concretamente per superare questo periodo di crisi? E quali sono gli effetti tangibili, economici e giuridici, di questa emergenza sanitaria?

A queste e ad altre domande cercheranno di dare una risposta, il 29 giugno prossimo, alcuni dei maggiori esperti del settore, che interverranno alla giornata di studio organizzata dalla Scuola di Amministrazione Aziendale (SAA) dell’Università degli Studi di Torino, da sempre attenta alle tematiche di attualità che, direttamente o indirettamente, impattano sul management d’impresa.

In collaborazione con Asprocarne Piemonte ed i produttori di carni bovine certificate e Coldiretti Piemonte, la SAA propone quindi agli operatori interessati una giornata di studio multidisciplinare, che si svolgerà a Torino il 29 giugno 2001.

Le competenze e le esperienze dei relatori permettono di affrontare il tema della crisi relativo alla filiera della carne bovina secondo chiavi di lettura differenti. Il seminario si prefigge l’obiettivo di porre in evidenza le variabili critiche ed ipotizzare eventuali scenari di superamento dell’emergenza attuale. Il periodo che il settore allevamento italiano sta attraversando, infatti, ricorda da vicino l’emblematico caso della crisi del “vino al metanolo” passato dalla nostra agricoltura qualche anno fa. Paragoni e migliorie di superamento della crisi, soprattutto recupero di credibilità verso i consumatori, sono tra i fattori che verranno analizzati con attenzione estrema.

La giornata si rivolge a imprenditori e manager d’impresa operanti nella filiera della carne bovina: produzione, trasformazione, distribuzione e utilizzo industriale. E’ inoltre indirizzata a professionisti e consulenti specializzati nelle problematiche dell’allevamento, dell’assistenza sanitaria e della gestione aziendale, nonché alle associazioni di categoria.

Relatori e programma della giornata

Aspetti economici della crisi del settore della carne bovina: situazione attuale e prospettive – Prof. Giacomo Büchi

La tutela del consumatore. Responsabilità del produttore, rischio da sviluppo e informazioni al consumatore – Prof. Oreste Calliano

Tutela dei consumatori e sicurezza alimentare: gli obiettivi della disciplina comunitaria in tema di controllo degli alimenti – Prof. Fausto Capelli

Etichettatura volontaria delle carni bovine e marchi di qualità come strumento di comunicazione verso il consumatore – Dott.ssa Simona Del Treppo

Il vino piemontese dal caso “metanolo” alle produzioni di eccellenza – Prof. Vincenzo Gerbi

Evoluzione delle politiche comunitarie nel settore della sicurezza alimentare – Dott. Salvatore Magazzù

Etichettatura e qualità delle carni bovine – Prof. Franco Percivale

Produzione e commercializzazione della carne bovina: scenari attuali e caratteristiche della domanda dei consumatori – Dott. Mario Valpreda

Iniziative per la valorizzazione della produzione della carne bovina – Dott. Vito Viviano

Al termine dei lavori è prevista una tavola rotonda aperta al pubblico moderata dal Prof. Angelo Garibaldi, Pro-Rettore dell’Università degli Studi di Torino.

La filiera della carne bovina

29 giugno 2001, 9.30 – 17.00

SAA – Scuola di amministrazione aziendale – Divisione Sviluppo Manageriale

Via Ventimiglia n° 115 – Torino

Informazioni: tel. 011.6399.211 – 011.6399.279

di Claris