La ballata del sangue caldo

novembre 13, 2002 in Poesie da Redazione

Sotto volte appese

per sbaglio

e fondali marini

oltre tutto

uno spiraglio

ricompare la regina

degli anni luce

Ci sono scintille

tra i suoi denti

e meraviglie a forma di mani

Sottane sontuose

fremiti e palpitazioni

mentre assaggi i suoi seni

Se la regina decide

di aprire un po’ le gambe

tu ci vedi

cieli, grotte, uragani

di Vito Ferro