L’età dell’oro

ottobre 22, 2002 in Spettacoli da Roberto Canavesi

Debutta martedì 22 ottobre al Teatro Gobetti, con repliche fino a domenica 27, l’ultimo spettacolo di Laura Curino prodotto dal Teatro Stabile con l’A.T.I.R di Milano: “L’età dell’oro” è una nuova tappa nel personale percorso “made in Piemonte” di un’attrice che ha riscosso in passato grandi elogi con la sua operazione sulla saga eporediese di Camillo Olivetti. L’allestimento del Gobetti è dedicato a Valenza Po, “città dell’oro” forte di una secolare e fortunatissima tradizione di alta oreficeria, dove la Curino si è trovata in gioventù a trascorrere lunghi periodi estivi. A questa operosa, e a tratti contraddittoria realtà, l’attrice torinese dedica un monologo che parla del boom degli anni Cinquanta e della sua gioventù. “L’infanzia – scrive la regista Serena Senigaglia – è poi davvero l’età dell’oro? Gli anni ’50 sono stati il conclamato miracolo d’oro? E Valenza deve davvero la sua fortuna all’arte orafa?”

Questi alcuni quesiti cui si cercherà di dar risposta con l’interveto di decine di personaggi, per lo piu’ femminili, intenti a raccontare la propria storia e quella di un’Italia che si affaccia sul boom economico. “Si disegna un mondo – scrive la Curino – a sé stante ma perfettamente conscio del proprio ruolo in quello grande; un luogo dove orgoglio della propria abilità, cultura dell’eccellenza e solidarietà lottano in modo discreto e distaccato con la mediocrità, l’indifferenza, l’omologazione”.

Un viaggio a ritroso nel tempo in un mosaico della memoria costituito da schegge ed immagini solo all’apparenza slegati tra di loro: dieci anni in cui l’Italia passa da “povera” a “ricca” con l’impegno e il contributo di tanti piccoli e grandi eroi anonimi cui saranno concessi spazio e tempo per raccontare frammenti di vita e pezzi di storia.

L’età dell’oro

Teatro Gobetti

Via Rossini, 8 – Torino

periodo: dal 22 al 27 ottobre 2002

orario: feriali alle 20.45, festivi alle 15.30

informazioni: 011.517.62.46.

di Roberto Canavesi