L’Arcuri madrina del tartufo

novembre 2, 2001 in Enogastronomia da Claris

Sarà l’avvenente Manuela Arcuri, 24enne attrice di Latina, la madrina della Fiera Regionale del Tartufo di Montechiaro d’Asti, organizzata per il 4 novembre dall’amministrazione comunale in collaborazione con la Pro Loco e col contributo della Regione Piemonte. Montechiaro è una tappa obbligata per gli amanti dei tartufi, uno dei prodotti enogastronomici più esclusivi del mondo, infatti vi si trova la più grande tartufaia d’Europa.

Il mitico tartufo, profumato tubero tanto più prezioso quanto più raro, è da sempre associato alle sue proprietà afrodisiache. Montechiaro d’Asti, comune del Basso Monferrato, come detto una delle zone a più marcata vocazione tartufigena d’Italia, ha così deciso da tre anni a questa parte di sposare l’immagine dei “diamante grigio” a quella di un personaggio femminile dello spettacolo, simbolo ed espressione della sensualità.

Se nel 1999 la testimonial dell’importante fiera regionale fu Natalia Estrada, nel 2000 Claudia Koll ha affascinato il numeroso pubblico presente. E quest’anno, sul palco di piazza Umberto I, sarà Manuela Arcuri la grande protagonista che intratterrà i fedeli della buona cucina e i tanti fan che vorranno salutare di persona l’ormai popolarissima attrice. Già, perché per la brava soubrette romana sta vivendo un momento di grande successo, come testimoniano le copertine di periodici nazionali (Max, Panorama, Sette – Corriere della Sera, Chi, Maxim) e i ben più noti calendari del 2000 e del 2001.

La Arcuri arriverà a Montechiaro intorno alle 11 e dopo aver incontrato il pubblico e la stampa premierà il trifulau 2001, colui cioè che avrà portato il miglior esemplare di tartufo per dimensioni e profumo.

Va segnalato che l’edizione 2001 della fiera regionale del tartufo vedrà, tra le altre novità, l’originale iniziativa del Treno del Tartufo, un convoglio speciale composto dalle storiche carrozze Cento Porte e trainato dalla suggestiva locomotiva a vapore 422, che partirà dalla stazione di Torino Lingotto passando poi per le linee Torino-Milano e Asti-Chivasso.

La partenza è prevista per le 9.15 da Torino Lingotto, alle 9.30 da Porta Susa e alle 10.10 a Chivasso, per l’arrivo a Montechiaro alle 11.00; il ritorno prevede la partenza alle 17.45 e l’arrivo alle 19.35 a Torino Lingotto (18.35 a Chivasso, 19.20 Porta Susa).

Per avere informazioni e prenotare il viaggio sul treno del tartufo, chiamare La Mole Tour, via Sacchi 63, Torino; tel. 011/5805099; e-mail [email protected]

E’ un modo originale, gradevole e soprattutto carico di suggestioni che regalerà ai presenti la possibilità di trascorrere una giornata in allegria e di conoscere persone con le stesse passioni per il territorio e le sue meraviglie, anche enogastronomiche. Il treno, infatti, condurrà i visitatori direttamente alla fiera e per i viaggiatori c’è la possibilità di usufruire dell’opzione treno o treno+pasto, rispettivamente per L. 40.000 (30.000 per i bambini dai 4 ai 12 ani) e per L. 80.000 (60.000).

Comunque tutti coloro che lo desiderano, dopo la premiazione, potranno gustare uno dei menù a base di tartufo proposti dalla Pro Loco (L. 55.000) e dai numerosi ristoranti convenzionati (info e prenotazioni allo 0141/999136).

Programma della fiera regionale del tartufo 2001

Montechiaro d’Asti, piazza Umberto I, 4 novembre 2001

Ore 9.30 (Piazza della Torre): Iscrizione alla Fiera Regionale e Mercatino dei prodotti tipici (alimenti a base di tartufo, vini doc, grappe, formaggi, miele e dolciumi)

Ore 10.00: Corteo storico con gli sbandieratori e le damigelle di “Montechiaro al Palio” e la Banda Musicale

Ore 11.00: Santa messa del Trifolau

Ore 11.30: Premio speciale Montechiaro e i suoi Tartufi a MANUELA ARCURI

Ore 12.00: Premi ai migliori esemplari di tartufo bianco del Monferrato (Montepremi L. 3.200.000)

Ore 13.00: Pranzo al Tartufo con il Comune,la Proloco e i Ristoranti locali

Ore 14.00: animazione con gli artisti di strada e teatro coi burattini

Ore 15.00: Distribuzione di caldarroste e vino, allietera’ il gruppo musicale “La Curva di Santhia’”

Ore 15.30: Spettacolo folkloristico con Piero Montanaro ed i “Cantavino DOC”

Ore 16.00: Concerto presso la Chiesa Di Santa Caterina del coro polifonico astense

Ore 17.00 Premiazione mostra Pittura e Ceramica

Servizio gratuito di bus navetta dai parcheggi della fiera dalle 9 alle 18

Informazioni e prenotazioni: municipio di Montechiaro: tel. 0141.999.136

Pranzo del trifolau: menù a prezzo convenzionato (L. 55.000 bevande comprese)

Salone comunale dei festeggiamenti (capienza 350 posti a sedere)

Salame di cinghiale e salame cotto del nonno

Cotechino caldo con pure’

Sfogliatine con funghi e tartufo

Ghiottoneria di sedano, grana e tartufo

Formaggetta del Monferrato al tartufo

Carne cruda con tartufo

Peperoni con bagna cauda

Agnolotti della casa con tartufo

Risotto ai porcini e tartufo

Carrellata di filetto al barolo e cosciotto di maiale al forno con salsa e contorno

Dolce della casa

Cestini di frutta

Vini: Barbera, Dolcetto, Cortese

25017

di Claris