Juve, tripletta prima dell’Inter

novembre 2, 2007 in Sport da Giovanni Rolle

Con una tripletta di Trezeguet nel secondo tempo la Juventus regola la pratica Empoli. Nel turno infrasettimanale di campionato Ranieri fa ricorso al turn-over: domenica incombe infatti la sfida con l’Inter, che verrà a fare visita ai bianconeri allo stadio Olimpico nell’attesissimo derby d’Italia che ritorna dopo un anno di assenza.

Al 12′ il portiere dell’Empoli compie il primo intervento della partita respingendo una conclusione ravvicinata di Criscito sugli sviluppi di un tiro dalla bandierina. Non sono molte le occasioni per i bianconeri nella prima mezz’ora. L’unica è una punizione rasoterra al 28′ di Iaquinta che Balli riesce ad addomesticare non senza qualche difficoltà. Nel frattempo i toscani avevano provato in un paio di occasioni a rendersi pericolosi dalle parti di Buffon senza che l’estremo difensore juventino venisse chiamato comunque a compiere qualche intervento.

Il primo tempo si conclude senza reti, specchio perfetto di una frazione povera di gioco e di emozioni.

La ripresa si apre con gli uomini di Ranieri alla ricerca del gol del vantaggio, mentre da Milano giungono gli echi delle vittoria interista sul Genoa. Se nell’ultima gara contro il Napoli ai bianconeri erano stati fatali due (inesistenti) calci di rigore, è da un penalty che scaturisce il vantaggio juventino. Trezeguet si scontra con Balli in area e l’arbitro Celi giudica irregolare l’intervento del portiere empolese, assegnando il rigore che viene trasformato dallo stesso attaccante francese, nonostante la conclusione del giocatore transalpino non fosse propriamente impeccabile. Il tiro risulta piuttosto centrale ma si insacca ugualmente alle spalle di Balli, nonostante i portiere dei toscani avesse toccato il pallone. A scanso di equivoci, Trezeguet mette il sigillo al raddoppio bianconero con un’altra conclusione vincente, questa volta di testa, nonché alla terza rete juventina, insaccando sulla respinta di Balli su di un tiro di Palladino.

La terza rete del francese chiude definitivamente l’incontro. La segnalare ci sono ancora l’ingresso in campo di Camoranesi, applauditissimo dal pubblico dello stadio Olimpico, e l’uscita per infortunio di Balli a cambi empolesi esauriti, con Saudati costretto a disputare l’ultimo quarto d’ora dell’incontro nell’insolita veste di portiere. L’ultima manciata di minuti viene giocata in nove uomini dalla formazione empolese a causa dell’infortunio dell’ex juventino Volpato.

  • JUVENTUS-EMPOLI 3-0

  • RETI: 6′ s.t. rig. Trezeguet, 17′ s.t. e 25′ s.t. Trezeguet.

  • JUVENTUS: Buffon; Birindelli, Grygera, Criscito; Molinaro; Salihamidzic (40′ s.t. Marchionni), Zanetti, Tiago, Palladino (28′ s.t. Camoranesi); Iaquinta (Del Piero 14′ s.t.), Trezeguet.

  • In panchina: Belardi, Zebina, Almiron, Olivera.

  • All. Ranieri.

  • EMPOLI: Balli; Raggi, Piccolo, Marzoratti; Antonini (18′ s.t. Abate), Marianini (10′ s.t. Giovinco), Marchisio, Moro, Tosto; Vannucchi (20′ s.t. Volpato); Saudati.

  • In panchina: Bassi, Ascoli, Rincon, Pozzi.

  • All. Cagni.

  • ARBITRO: Celi di Campobasso.

  • AMMONITI: Marianini, Balli (E).

    di Giovanni Rolle