Juve, stasera è vietato sbagliare

ottobre 28, 2002 in Sport da Roberto Grossi

“Abbiamo il primo grande obiettivo della stagione a portata di mano e vogliamo agguantarlo: superare il turno europeo con una partita d’anticipo sarebbe importantissimo per il proseguo dell’annata”.

Non ha molta voglia di parlare Marcello Lippi, ma esprime concetti chiari e perentori alla vigilia del match con il Feyenoord, primo spartiacque decisivo per la formazione bianconera e match-ball da non fallire per non arrivare con l’acqua alla gola (trasferta di Kiev) all’ultimo turno del girone eliminatorio della Champions League. E’ chiaro che dopo la sconfitta rimediata a Newcastle non si può più sbagliare. Una vittoria con gli olandesi significherebbe non solo proseguire il cammino continentale ma anche immettere un grande serbatoio di fiducia all’interno della squadra e la possibilità di far tirare il fiato a parecchi elementi già messi a dura prova dal tour de force di una gara ogni tre giorni.

Con cinque punti in quattro gare il Feyenoord si presenta a Torino senza Van Hooijdonk (infortunio alla caviglia), protagonista del pareggio dell’andata con la famigerata punizione fatta ripetere per tre volte. Ciro Ferrara, che ritorna in squadra (insieme a Del Piero) dopo aver saltato la sfida con l’Udinese, saluta l’assenza del cecchino olandese con un sospiro di sollievo: “Avremo un problema in meno a cui pensare – afferma sincero il napoletano -; il nostro girone si è dimostrato, come da pronostico, molto equilibrato e difficile ma noi abbiamo la grande opportunità di riscattare la sconfitta di Newcastle e di passare il turno. Giocare davanti ai nostri tifosi ci darà una carica in più, indispensabile per avere la meglio su una formazione che all’andata ci tenne testa per tutto l’incontro ma che, questo va detto, pareggiò quella sfida solamente con un calcio di punizione, l’unico modo che gli olandesi avevano per recuperare il risultato, visto come si stavano mettendo le cose. Sono fiducioso, se riusciremo a ritrovare quella mentalità vincente che caratterizzava le nostre uscite europee andremo lontano. Lo scudetto conquistato nel maggio scorso ci può dare una grossa mano”.

Per quanto riguarda la formazione che questa sera scenderà in campo al Delle Alpi (ore 20.45, diretta tv su ‘Stream’) c’è da registrare, oltre all’assenza di Montero, Pessotto e Trezeguet (per quest’ultimo ieri Moggi ha dichiarato che ci vorranno ancora dieci giorni per rivederlo in campo) anche quella di Fresi (indolenzimento al polpaccio).  Davanti a Buffon dovrebbero quindi giocare Thuram, Ferrara, Iuliano e Birindelli. A centrocampo Camoranesi, Tudor e Davids proveranno a sfiancare il muro ospite, mentre in avanti Nedved assisterà le due punte Del Piero e Di Vaio. Arbitrerà il francese Veissiere.

Giraudo rimane. Delle Alpi: rinvio

“Il Comune di Torno deve risolvere alcuni problemi di carattere burocratico e la firma della concessione del Delle Alpi alla nostra società, originariamente prevista per il 31 ottobre, sarà rinviata di qualche settimana”.

Queste le parole pronunciate ieri dall’amministratore delegato bianconero Antonio Giraudo in merito all’acquisto della struttura della Continassa. I problemi sembrano essere legati alla variante del Piano Regolatore e potrebbero causare uno slittamento dei lavori di ristrutturazione dell’impianto previsti per fine campionato. Sul rinnovo del contratto invece (scadenza 2003), Giraudo è stato categorico: “La mia volontà è quella di rimanere qui, in una società che a medio termine diverrà tra le più solide nel mondo. A tal proposito incrementerò probabilmente anche la mia quota azionaria”.

di Roberto Grossi