JUVE, nona sinfonia

ottobre 27, 2005 in Sport da Giovanni Rolle

La formazione di Capello conquista la nona vittoria consecutiva e polverizza il record della Juve del Trap

Non è riuscita, questa volta, l’impresa della Sampdoria al “Delle Alpi”.

Se nella passata stagione erano stati proprio i blucerchiati allenati da Walter Novellino ad interrompere la serie positiva interna dei bianconeri, questa volta per la compagine ligure non c’è stato scampo: la formazione di Capello conquista la nona vittoria consecutiva e polverizza il record della Juve del Trap.

Solo il Milan, vittorioso in rimonta sul terreno dell’Empoli, riesce a reggere il passo dei campioni d’Italia, mentre l’Inter perde ulteriore terreno facendosi sconfiggere in casa dalla Roma.

Allo stadio delle Alpi…

Verso la fine del primo tempo lo stadio torinese “esplode” due volte, la prima all’annuncio del momentaneo vantaggio dell’Empoli sul Milan, la seconda quando i bianconeri vanno in gol con il solito Trezeguet. Sul calcio d’angolo di Mutu l’uscita di Antonioli non è irreprensibile e l’attaccante francese sblocca il risultato avventandosi sul pallone come un falco dopo un primo tocco da parte di Del Piero.

E’ la rete numero 103 per il bomber francese, ad un passo da Platini nella classifica dei cannonieri bianconeri di sempre.

I bianconeri rischiano di subire il pareggio dei blucerchiati in un paio di occasioni. La prima con un clamoroso errore di mira da parte di Bonazzoli, la

seconda con Diana, anch’egli poco preciso sotto porta, ma la squadra di Capello riesce a conservare il gol di vantaggio fino all’intervallo.

Nella ripresa la porta blucerchiata è trafitta per la seconda volta. A segnare questa volta è Mutu, il quale va in gol con un’irresistibile azione personale.

Il raddoppio juventino spegne le speranze blucerchiate, nonostante i cambi effettuati da Novellino.

Juventus-Sampdoria finisce, dunque, 2-0 per i bianconeri, che salgono a quota 27.

E sabato c’è Milan-Juve.

JUVENTUS-SAMPDORIA 2-0

Reti: 41’ PT Trezeguet, 12’ st Mutu.

  • JUVENTUS (4-4-2): Chimenti; Zambrotta, Kovac, Cannavaro, Chiellini; Mutu (41′ st

    Balzaretti), Emerson, Giannichedda, Nedved; Del Piero (22′ st Zalayeta), Trezeguet

    (37′ st Camoranesi). In panchina: Bonnefoi, Thuram, Pessotto, Blasi. All. Capello.

  • SAMPDORIA (4-4-2): Antonioli; C. Zenoni (20′ st Gasbarroni), Castellini, Pavan,

    Pisano; Diana, Palombo, Volpi, Tonetto (30′ st Dalla Bona); Bonazzoli, Borriello (9′

    st Kutuzov). In panchina: Castellazzi, Calzolaio, Sala, Mingozzi. All. Novellino.

    ARBITRO: Dattilo di Locri.

    AMMONITI: Zambrotta (J); Diana (S).

    di Giovanni Rolle