Juve-Cagliari 1-0 : Su la testa

aprile 11, 2010 in Sport da Tomas

pagelle

Settimana di silenzio e polemiche in casa bianconera, con le notizie sul nuovo allenatore che cominciano a diventare l’ argomento principe tra gli addetti ai lavori, mentre i tifosi continuano a spingere per un completo ribaltone societario. Allo stadio fanno capolino i primi striscioni a favore di un ritorno in società di Moggi, forse lo schiaffo più forte che si possa dare a Blanc & Co. mentre impazzano sui giornali le intercettazioni di Moratti e Facchetti, con molti a voler ancora sminuire il peso di questi dialoghi o semplicemente a voler proteggere la memoria dello scomparso dirigente nerazzurro. Intanto Palazzi ha aperto ufficialmente l’ iter dell’ indagine sportiva, ed il 13 aprile a Napoli ci si aspetta nuovi colpi di scena con una delegazione di tifosi juventini proveniente da tutta Italia a presenziare davanti al tribunale della città partenopea, chiedendo civilmente che le “nuove” intercettazioni vengano prese in considerazione, senza che la verità venga ancora raccontata parzialmente, senza che vengano ancora nascoste le prove che non esistevano vergini in serie A e che quel così detto scudetto degli onesti possa finalmente tornare ai legittimi proprietari. Nel frattempo, a parte gli acciaccati Diego e Caceres e lo squalificato Sissoko, Zaccheroni può finalmente scegliere una squadra da una rosa di nomi abbondante, lasciando in panchina Giovinco, Del Piero e Trezeguet ed in tribuna Candreva ed optando per il 4-4-2. Purtroppo la partita non viene interpretata dagli uomini in campo come il mister aveva pensato alla vigilia, con le fasce poco sfruttate sia da Camoranesi che da De Ceglie, accentrandosi troppo e non concedendo ad Amauri e Iaquinta una vera palla goal. Per fortuna dei bianconeri i cagliaritani sono forse arrivati in riserva a fine campionato, e nonostante la giornata fosse fredda e piovosa i rossoblu hanno creato davvero poco, mostrandosi poco brillanti ed efficaci in attacco. È bastato così il goal del rientrante Chiellini a sbloccare la gara e regalare i 3 punti alla Vecchia Signora, una realizzazione che fa rialzare la testa, porta ossigeno e voglia di rientrare nella lotta per la zona Champions. Venerdì toccherà all’ Inter di Mourinho, una partita che varrà molto non solo per i bianconeri, viste le novità in classifica di questa domenica d’ Aprile.

  • Queste le squadre che son scese in campo:

    JUVENTUS (4-4-2): Buffon 6; Zebina 6, Cannavaro 6, Chiellini7, Grosso 5 (20’st Poulsen 6), Camoranesi 5 (45’st Salihamidzic s.v.), Felipe Melo 6.5, Marchisio 6.5, De Ceglie 5.5, Iaquinta 5 (27’st Giovinco 6), Amauri 5.5.

    A disposizione: Manninger, Del Piero, Trezeguet, Legrottaglie.

    All. Zaccheroni.

    CAGLIARI (4-1-4-1): Marchetti, Pisano, Canini, Ariaudo, Agostini, Biondini, Conti, Dessena (15’st Lazzari), Cossu, Matri (37’st Ragatzu), Anderson (3\1’st Larrivey).

    A disposizione: Lupatelli, Marzoratti, Barone, Jeda

    All. Allegri.

    RETI: 35’pt Chiellini.

  • La partita

    Gara senza grosse azioni da segnalare, ma il Cagliari comincia meglio ed al 14° da un cross dalla sinistra nasce un pericolo sventato di testa da Chiellini e poi Cannavaro rinvia male, Cossu si inserisce e lascia partire un tiro che si stampa sulla traversa e viene poi mandato in angolo. Poi più nulla fino al 27° quando Camoranesi si accentra e tira impegnando Marchetti al volo ed alla deviazione in angolo. Un minuto dopo è Marchisio che tira dal limite ma questa volta è più semplice per Marchetti bloccare la palla. Al 30° Canini su punizione si trova la palla davanti a Buffon ma non riesce a spedirla nello specchio. Al 34° è Matri che in contropiede tutto solo sulla sinistra sbaglia la conclusione che viene salvata da Cannavaro in area. Un minuto dopo lancio lungo di Zebina, sponda di Amauri per Chiellini in area che colpisce di testa e con un pallonetto supera il portiere rossoblu. È il goal vittoria che chiude la gara. Nel finale un cross dalla destra di Marchisio, l’ unico della partita dei bianconeri, vede intervenire di testa Iaquinta sul secondo palo, ma il bianconero schiaccia troppo la palla che schizza sopra alta la traversa. La ripresa, nonostante i cambi scelti in corso da Allegri, non vede migliorare le occasioni del Cagliari mentre i bianconeri sembrano finalmente in grado di mantenere il controllo della gara, anche se i cagliaritani fanno di tutto per agevolarne il lavoro. Al 18° Marchisio si accentra dalla sinistra e tenta il tiro, mandando la palla troppo alta sulla traversa. Al 27° su calcio d’ angolo Marchetti perde palla, Chiellini interviene ma la sua possibile doppietta viene rovinata dall’ intervento in tuffo in fuorigioco di Iaquinta. Al 35° il neo entrato Giovinco lascia partire un tiro troppo debole per l’ attento, in questa occasione, Marchetti. Al 43° è ancora Giovinco ad impegnare Marchetti che deve spedire in angolo il pallone. Finisce così 1 a 0 per i bianconeri, che finalmente non subiscono reti dopo una lunga serie negativa da record.

  • Classifica primi posti

    classifica

    Roma in testa alla classifica dopo mesi di regno nerazzurro, con l’ Inter fermata al Franchi dai viola e i giallorossi vincenti contro l’ Atalanta all’ Olimpico. Il Milan perde forse il treno scudetto sbattendo il naso contro il Catania di Mihajlovic. Il Palermo continua ad essere inarrestabile in casa battendo il Chievo di Di Carlo, mentre il Napoli si allontana dalla Champions perdendo in casa dal Parma. Nel posticipo la Samp vincendo il derby riaggancia il Palermo al 4° posto.

    Per commenti, consigli, opinioni scrivi a : Tomas .

    di Tomas