Julio Bocca

luglio 7, 2003 in Spettacoli da Simona Margarino

35201

Argentino trentaseienne di Buenos Aires, fisico da calendario, uno dei migliori interpreti di musica classica e contemporanea, Bocca inizia a ballare a quattro anni sotto l’attenta sorveglianza della madre, prosegue gli studi presso l’Instituto Superior de Arte del Teatro Colón (Gloria Kazda, José Pares e Ninel Jultyeva sono i suoi modelli) fino a guadagnare fama internazionale, appena diciottenne, vincendo la medaglia d’oro al Moscow International Ballet Contest. Già primo ballerino nella Teresa Carreño de Venezuela e nel Teatro Municipal de Rio de Janeiro, entra a far parte nel 1986 del rinomato American Ballet Theatre, esibendosi nel frattempo come ospite sui migliori palchi al mondo (Royal Ballet di Londra, Bolshoj di Mosca, Kirov di Leningrado, La Scala di Milano, Stuttgart Ballet, Oslo Opera Ballet, Ballet de l’Opera di Parigi, Teatro Municipal di Santiago del Cile, Teatro Nazionale del Messico e molti altri) e avendo come partner artiste del calibro di Carla Fracci, Alessandra Ferri, Natalia Makarova, Cinthia Gregory, Nina Ananiashvili e Noelle Pontois.

Le sue tournée lo portano a Helsinki, in Polonia, Grecia, Giappone, Cuba, Francia, dove fa conoscere la sua classe e la raffinatezza delle sue performance, tra cui bisogna menzionare il ‘Don Quijote pas de deux’ che è per lungo tempo, per sua stessa ammissione, il suo “caballo de batalla”, finché nel 1990 fonda il Ballet Argentino (prima compagnia straniera a danzare al palazzo dell’Hermitage di San Pietroburgo) nel quale si accompagna alla prima ballerina Eleonora Cassano. Nel febbraio 2000 allarga lo scenario delle sue prestazioni e debutta a Broadway nel musical “Fosse”, dedicato all’omonimo celebre coreografo, continuando a calcare le scene non soltanto nei teatri più rinomati, ma anche in festival all’aperto e stadi da calcio, davanti talora a centomila spettatori.

La sua presenza al Palastampa il prossimo 8 luglio, nella rassegna di Torino ExtraFestival, sarà con “Bocca Tango”, uno show di 90 minuti che nella sua città, in appena due mesi di repliche, è riuscito a coinvolgere un pubblico di oltre 20.000 persone. Insieme a Cecilia Figaredo, due cantanti, cinque ballerine e un’orchestra di sette musicisti diretti da Julian Vat (anche flautista, saxofonista e compositore) danzerà su famosissimi tango internazionali e alcuni fra i brani più noti di Astor Piazzolla (Corrientes y Esmeralda, Pavadita, Negracha, Oblivion, Romance del Diablo e Años de Soledad) con la coreografia di Ana Maria Stekelman (creatrice del “Ballet Contemporáneo” del Teatro San Martín). Un evento di straordinaria portata per un artista a tutto tondo che con grazia, equilibrio e armonia dei movimenti riesce ad esprimere una poesia fatta di pura passione e bellezza. Imperdibile.

Julio Bocca in concerto

Palastampa – Corso Ferrara, 30 (Zona Stadio delle Alpi), Tel. 011.455.90.90, Tel/Fax 011.455.15.63

Inizio spettacolo h. 21.00 del 08/07/2003, apertura biglietteria h. 19.00

Biglietto: 13/15/18 euro + 2.50 di prevendita.

Ingresso gratuito per i portatori di handicap; sconti per Under 20, Over 65 e ai possessori di Carta Musei, Carta CTS, soci FNAC.

Informazioni: http://www.extrafestival.com – www.ticketone.it

Prossime date:

10-15/7/2003 Barcellona, Spagna

16-20/7/2003 Barcellona, Spagna

24-25/7/2003 Nerja, Spagna

31/7/2003 Lorca, Spagna

2/8/2003 Palma de Mallorca, Spagna

5-10/8/2003 Madrid, Spagna

12-17/8/2003 Madrid, Spagna

Web site: http://www.juliobocca.com

di Simona Margarino