Joseph Nechvatal alla Claudio Bottello Contemporary

novembre 25, 2010 in Arte da Benedetta Gigli

Joseph Nechvatal is a pioneer in the field of digital image making who challenges our perceptions of nature by altering conventional notions of space and time, gender, and self. Nechvatal successfully plunged into the depths where art, technology and theory meet

Joe Lewis

viral ventureDal 25 novembre 2010 al 10 gennaio 2011, presso la galleria Claudio Bottello Contemporary espone, per la prima volta a Torino, l’artista americano Joseph Nechvatal, con una mostra dal titolo vOglia, a cura di Giancarlo Pagliasso.

L’esposizione presenta fotografie di forte impatto emotivo, estrapolate direttamente dai video prodotti dall’artista, che si riferiscono ai cosiddetti virus informatici. L’opera principale è un video proiettato, dal titolo “Viral Venture”, in cui le immagini emblematiche e spettacolari di un occhio e di uno sfintere umani vengono aggredite e modificate da un virus informatico che procede, nella sua proliferazione distruttiva – costruttiva, al ritmo di una musica di sottofondo, a sua volta costituita da suoni provenienti da oltre 400 strumenti.

Joseph Nechvatal, è americano, residente a Parigi e New York, docente presso la School of Visual Art di N.Y. City. E’ il teorico della Computer Viral Art e di un nuovo approccio cognitivo, da lui teorizzato nel libro “Towards an Immersive Intelligence” (New York – Paris – Turin, Edgewise, 2009), incentrato sulla teoria del caos e sulla sinergia tra la fisica, la biologia e la matematica, per rispondere alle sfide proposte dalla tecnologia informatica e dalla realtà virtuale.

INFORMAZIONI

Claudio Bottello Contemporary

via Bogino 17, Torino, +39 011 7631050.

Inaugurazione: giovedì 25 Novembre 2010, ore 18

Esposizione: dal 26 Novembre 2010 al 10 gennaio 2011

Orario: lun. – ven. 10,30 – 12,30 / 15,00 – 19,00

www.claudiobottello.com

di Benedetta Gigli