Ivrea, prove di fuga solitaria

ottobre 30, 2001 in Sport da Redazione

Giornata importante quella di domenica in serie D. Tanto per cominciare l’Ivrea ha dato ancora una volta prova della sua personalità, se ancora ce ne fosse stato bisogno. Gli arancioni infatti, nell’anticipo di sabato, hanno rifilato un netto 4-0 al quotato Voghera, superando l’ennesimo esame di maturità.

Il fenomeno Ivrea però non si può esaurire in poche righe. Ciò che sta compiendo la squadra di Iacolino ha veramente dell’incredibile. Cifre alla mano infatti, gli oranges, stanno marciando ai ritmi di una corazzata, con 28 reti segnate e soltanto otto subite. A fare da contraltare agli splendori eporediesi, c’è un Canavese che incappa nella sua seconda sconfitta stagionale a Trino. Gli uomini di Frara, dopo un primo tempo ricco di occasioni, che li vedeva meritatamente in vantaggio, grazie a Ragagnin, sono caduti nella ripresa; colpa di

un calo fisico apparentemente inspiegabile che ha permesso al Trino, prima di pareggiare, e poi addirittura di vincere al 4′ di recupero.

Il passo falso dei canavesani dà nuova linfa a Cuneo e Savona, che battendo rispettivamente Derthona e Borgomanero, tornano ad essere minacciose. Un campionato dunque che pare ancora apertissimo, ma se la furia arancione non si arresterà, gli eporediesi potrebbero diventare imprendibili.

Di tutt’altra natura è invece la stagione del Moncalieri di Bortolas. Contro il Valle d’Aosta i torinesi hanno condotto la solita partita generosa, tutta grinta e cuore, ma la maggior esperienza valligiana ha pesato, ed è arrivata una vittoria cinica, ma in fondo meritata.

Nel girone A di Eccellenza era la giornata dell’esordio di Michele Scola sulla panchina del Settimo, i viola non sono andati oltre il pari contro il Castellamonte, ma sicuramente si è vista una squadra più convinta e vogliosa di dimostrare il proprio valore. La giornata è stata costellata di pareggi e anche qui c’è stato qualche cambiamento in vetta con l’Arona che è tornata a condurre solitaria, dopo l’importante vittoria ai danni del Gravellona ed il contemporaneo pareggio della Cossatese

a Suno. Clamoroso anche lo 0-0 tra Rivoli e Nolese, con i torinesi che confermano la loro cronica incapacità di segnare nonostante l’acquisto di Deriggi. Parità anche per il Lascaris, che recupera lo svantaggio iniziale con la Rivarolese grazie al solito Broccanello. Nel girone B prosegue l’inarrestabile corsa del Pinerolo di Cristiano, ma attenzione anche all’Orbassano, che con il 4-1 sulla Novese ha dato ampi segni di guarigione.

di Paolo Robino