Inside India

novembre 11, 2010 in Arte da Redazione

Inside IndiaNelle sontuose stanze dell’Appartamento Padronale di Palazzo Saluzzo di Paesana alcuni tra i più autorevoli artisti dello scenario contemporaneo indiano vestono Inside India con le loro opere.

La mostra si inserisce in una fase cruciale della storia indiana, esaltandone il prestigio ed esplorandone la straordinaria vivacità del panorama culturale ed estetico.

Il sistema dell’arte contemporanea indiana ha conosciuto negli ultimi cinque anni uno sviluppo senza precedenti. Il collezionismo autoctono, alimentato dall’ incalzante interesse dei “nuovi ricchi”, ha infatti raggiunto in poco tempo notevole autonomia e risonanza suscitando di riflesso

l’attrattiva internazionale.

Nonostante la crescita in loco dell’arte contemporanea indiana sia testimoniata dalla presenza sempre più numerosa di accademie ed istituzioni pubbliche, il vero successo commerciale ed internazionale è dato dal fatto che le piccole botteghe di un tempo si sono trasformate in fiorenti ed importanti gallerie d’arte con avamposti altrettanto significativi in tutto il mondo.

Nell’era della globalizzazione l’India conosce dunque la sua fortuna, ma è proprio in questo contesto che il Paese riflette con inedita fermezza sulle contraddizioni attuali. Sospeso tra continuità e modernizzazione esso si specchia nella propria complessità, sceglie la forza della tradizione e muove una chiara denuncia contro la logica occidentale del progresso.

Immersi nel clima appena descritto, gli artisti indiani sperimentano e perlustrano diverse possibilità estetiche – dalla pittura alla scultura, dalla fotografia alla videoarte, per finire con le installazioni più ardite – rimanendo in totale sintonia con la cornice multiforme che abbraccia il 21esimo secolo.

Osservandone le opere è facile apprezzare come alcuni artisti abbiano raccolto in eredità l’utopia negata di Gandhi e di Nehru; altri, al contrario, hanno saputo concentrarsi – e si concentrano tuttora – sull’incredibile espansione urbana del Paese, sulle sue tentacolari baraccopoli e sulle questioni migratorie che coinvolgono buona parte della popolazione.

Inside India si propone di raccontare i colori e i profumi di una terra affascinante e pregna di cultura, mettendo in luce le sue trasformazioni attraverso il linguaggio dell’arte contemporanea.

Intento ambizioso se si pensa alla direzione che molta arte d’avanguardia, spesso oscillante tra il banale e l’assurdo, sta prendendo negli ultimi anni. Ad ogni modo l’arte indiana prende le distanze dagli espedienti di superficie, e volge il suo sguardo privilegiato all’uomo e al desiderio che lo spinge ad elevarsi fino alle vette più alte dell’esistenza.

Non si tratta quindi di celebrare una cultura in quanto tale, ma di ritrovare nelle opere di Atul Dodiya, Riyas Komu, Jagannath Panda, Justin Ponmany, T V Santhosh, e Thukral & Tagra la sublime dignità nazionale di un Paese che, pur nell’umiltà, ha saputo conferire alla propria storia una ragion d’essere tanto umana quanto estetica.

Palazzo Saluzzo di Paesana

Via della Consolata 1 bis Torino

Dall’8 al 21 novembre 2010

Dal martedì al sabato 10.00 19.00

di Redazione Arte