Infini.to astronomico

ottobre 4, 2007 in Technology da Cinzia Modena

infini.toIl 28 settembre è stato inaugurato il parco astronomico INFINI.TO all’Ossevatorio di Pino Torinese (Torino). L’evento, di notevole rilevanza in quanto è la prima struttura realizzata in Italia, è stato festeggiato in concomitanza con la notte dei ricercatori: la scienza chiama scienza in una sete infinta di sapere.

Coloro che amano ri-cercare le stelle lungo la volta celeste, potranno farlo dal 29 settembre visitando il Planetario di Torino: una struttura tecnologicamente all’avanguardia stupirà il visitatore con nozioni particolareggiate ed effetti visivi speciali. Nel mese di ottobre le visite saranno gratuite perché i visitatori saranno invitati a collaborare a un’analisi sperimentale della qualità ed efficacia delle postazioni multimediali e interattive ideate appositamente. E’ fondamentale ricordarsi tuttavia di prenotare: non sono ammesse entrate libere.

Visitare il planetario è sicuramente una meta di fascino ma si potrebbe, tuttavia, replicare con un “magari fosse facile distinguere una stella tra milioni di punti luminosi!”.

Banalità oppure no, la realtà è che all’Osservatorio Astronomico hanno cercato di creare una struttura che permetta a tutti di avvicinarsi all’intrigata matassa stellare e di comprenderne alcuni dei suoi misteri. Il Planetario vuol essere un centro di didattica e di divulgazione dell’astronomia e della fisica spaziale. E’ stato progettato utilizzando le più moderne tecniche espositive per poter offrire al pubblico le più avanzate (e chiare) conoscenze relative al mondo stellare.

apriti cielo Il percorso della visita propone un cammino virtuale alla scoperta dell’Universo, dal sistema solare alle galassie, alla distribuzione della materia su scale cosmologiche. Si susseguiranno serie di postazioni interattive dove sarà possibile l’approfondimento differenziato di argomenti specifici a seconda del livello richiesto dal visitatore.

Meta finale del percorso di ricerca sarà il planetario dove si potranno ammirare le meraviglie del cielo, i movimenti dei pianeti, il trascorrere delle stagioni, il cielo degli antichi e delle future generazioni, nell’ideale scoperta dell’Universo che evolve.

Il planetario presenterà anche filmati di eventi cosmici, mediante l’utilizzo di immagini raccolte dalle missioni spaziali e dai più potenti telescopi.

Lo spettacolo dell’Universo virtuale nel planetario sarà garantito da un sistema di proiezione tecnologicamente avanzato (Digistar 3 della Evans & Sutherland) che assicurerà viste dei più nitidi cieli notturni visibili (nelle diverse stagioni ed alle diverse latitudini), dei pianeti del sistema solare ed emozionanti viaggi intergalattici alla scoperta dell’immensità del cosmo.

Precisazione tecnica ma necesseria: il planetario è un simulatore del cielo, ciò che si vede non è reale ma ricostruito, è sostituito da due componenti fondamentali un sistema di proiezione (ottico-meccanico o digitale) e uno schermo semisferico.

Quello che si vede proiettato sulla cupola è il cielo che si osserva ad una certa ora in un determinato luogo. Il fascino del planetario sta nel fatto che senza muoversi dalla propria poltrona si è in grado di vedere i cieli degli antichi, o quelli osservati nell’emisfero Sud e addirittura di compiere un viaggio fantastico attraverso la nostra galassia e oltre.

Lo strumento di proiezione che sarà presente nel planetario di Torino (unico in Italia) è un sistema di proiezione che utilizza grafica digitale computerizzata (Digistar 3) per creare immagini con effetti tridimensionali e proiettarle sulla cupola permettendo allo spettatore di vedere gli oggetti astronomici da diverse prospettive.

INFORMAZIONI

In una prima fase sperimentale della durata di circa un mese l’apertura seguirà il seguente orario:

  • sabato e domenica dalle ore 15 alle ore 19, accesso del pubblico in genere

  • giovedì e venerdì dalle ore 10 alle ore 16, per visite dedicate alle scuole

    Le visite avranno luogo solo su prenotazione:

  • per le visite generiche si contatti il numero verde della Regione Piemonte 800.329.329

  • per le visite dedicate alle scuole si invii una richiesta sul sito web http://www.planetarioditorino.it, pagina Contatti, indicando due date prescelte secondo l’orario sopra indicato e il numero di componenti il gruppo; entro tre giorni sarà data conferma della prenotazione.

    Nel mese di ottobre le visite saranno gratuite, a partire da novembre l’apertura sarà estesa e le visite saranno a pagamento: 7 euro a prezzo intero e 5 euro a prezzo ridotto.

    Il Museo sarà inserito nell’abbonamento ai Musei del Piemonte e nella Torino + Piemonte Card.

    Apriti cielo

    di Cinzia Modena