Indicazioni tecniche per le gallerie

dicembre 4, 2001 in Fotografia da Redazione

Siete fotografi principianti e avete immagini del vostro gatto che volete assolutamente far vedere a tutti? Mandatecele.

Siete fotoamatori già da anni, ma siete talmente insicuri che non volete proporvi al pubblico? Parliamone!

Siete fotografi affermati e da sempre fate mostre in giro per il mondo? Non pretendiamo tanto, ma sarebbe bello avervi con noi…

Volete semplicemente vedere il vostro nome scritto sul web? Se le vostre foto sono belle lo potete ottenere.

Per avere accesso alla nostra galleria virtuale basta seguire semplici regole:

– ogni sezione può contenere da un minimo di 8 a un massimo di 16 foto;

– le foto presentate devono seguire percorsi definiti. Le foto alla rinfusa sanno tanto di foto venute bene per un puro caso, e non ci piacciono. La foto bella è sempre ragionata, e voluta. Se no il merito non è nostro. Ognuno deve ovviamente sentirsi libero di intervenire su temi proposti da altri. Avere diverse interpretazioni di stesse realtà arricchisce il discorso fotografico.

– non ci sono limiti all’argomento trattato (non è esatto. Ci sono ovvi limiti di decenza nonché legali…) anche se preferiamo che abbia un’attinenza con il nostro territorio, il Piemonte.

– l’autore si deve presentare. Alcune righe su di lui (quanti anni ha, cosa pensa della fotografia, con che attrezzatura fotografa, …) saranno inserite nella pagina iniziale della galleria;

– la galleria deve avere un titolo, scelto dall’autore, e le foto devono essere accompagnate da qualche riga di descrizione. È libera scelta dell’autore decidere se preparare un’unica presentazione per la galleria o una per ogni singola foto. Ed è sua libera scelta decidere se includere i particolari tecnici della ripresa o no.

– commenti sulle opere sono i benvenuti. Nessuno di noi è un critico fotografico e il nostro parere non pretende di avere valore assoluto.

– il nostro lavoro è assolutamente privo di guadagno, dettato solo dalla passione per la fotografia. Chiunque non sappia adeguarsi a questa filosofia non troverà spazio sul nostro sito.

di Paolo Bologna