Indiana, Oklahoma, Kansas e Maryland

marzo 27, 2002 in Sport da Federico Danesi

La Final Four è servita. Saranno Indiana, Oklahoma, Kansas e Maryland a giocarsi il titolo Ncaa a partire da sabato prossimo ad Atlanta. Quattro finaliste inedite e due di loro potrebbero conquistare il titolo universitario per la prima volta. Per Oklahoma, addirittura, potrebbe riproporsi una rivincita della finale giocata nel 1988, quando perse proprio da Kansas.

Sabato Indiana e i Sooners hanno staccato il biglietto per la Georgia battendo rispettivamente Kent State e Missouri. Gli Hoosiers tornano al girone finale dopo quindici anni e soprattutto dopo che si è chiusa l’era di Bobby Knight, con il quale hanno ottenuto due dei loro quattro titoli complessivi. Quando Mike Davis prese il suo posto, sembrava che la carriera su quella panchina bollente avrebbe dovuto essere molto breve e la prima stagione lo aveva confermato. Invece in questa la squadra è stata continua e positiva per tutto l’anno, centrando un risultato che neanche i tifosi più sfegatati potevano attendersi.

L’81-69 finale contro Kent State, la cui favola comunque ha meritato le copertine in tutta la nazione, è arrivato al termine di una partita dominata sin dall’inizio, anche se ad inizio ripresa gli avversari si sono avvicinati a soli sette punti. Più sofferta, invece, la vittoria di Oklahoma in quella che comunque era la finale di Conference con maggiore incertezza. Missouri, nonostante l’assenza di KNelle altre due finali di Conference pronostici rispettati: Kansas e Maryland hanno fatto fuori Oregon (104-86) e Connecticut (90-82). I due coach Williams (Ray per Kansas, Gary per Maryland) si giocheranno quella che molti vedono già come la vera finale. Chi uscirà vincente ha molte probabilità di succedere a Duke. I Jayhawks hanno finalmente staccato il biglietto per le Final Four dopo una serie di stagioni nelle quali avevano salutato troppo presto il Torneo; mancavano infatti alle finali dal ’93 e non vincono il titolo dall’88. Miglior marcatore della serata è stato Frederick Jones con 32 punti.

Maryland, già semifinalista un anno fa (perse con Duke) è la vera favorita grazie a Juan Dixon, vero Mvp finora del Torneo Ncaa (27 punti); con lui Lonny Baxter, che ne ha messi 29 . Sino a 25 secondi dalla fine, però, Oregon è stata in partita, giocandosela fino in fondo.

Pronostico? Indiana parte favorita di almeno 8-10 punti contro Oklahoma, specie se riuscirà a tirare con percentuali come quelle della finale di Conference. Più equilibrata l’altra, con Maryland leggermente favorita (dai 4 ai 6 punti). In finale successo dei Terrapins di 9 punti e primo titolo per l’ateneo di Maryland. Più facile di così…

di Federico Danesi