Incroci a Chieri

settembre 26, 2008 in Spettacoli da Stefania Martini

Incroci 2008La rassegna teatrale INCROCI 2008, curata dalla compagnia Teatro delle Forme propone a Chieri, nell’ambito del tema “Teatro dell’Amore e della Follia” una serie di spettacoli.

  • Sabato 27 settembre è di scena, a cura del Teatro Zeta di Termini Imerese, Amleto e il suo doppio. Dopo l’Otello e il Macbeth, questo spettacolo chiude un ciclo di studio su Shakespeare e su un altro possibile modo di riscriverlo, interpretarlo, tradirlo.

    Il testo viene umiliato e scarnificato, colpito a morte, contaminato dal moderno linguaggio, dialetti e suoni per riportarlo a nuova vita; ma ormai il delitto è compiuto e, appunto, come in una tragedia shakespeariana il cadavere resta ad intralciare lo spazio, puzza e marcisce, si agita nell’aria come lo spettro, puro spirito.

    Regia di Piero Macaluso.

    Lo spettacolo avrà luogo alle ore 21,00 – presso la Sala della Conceria,

    Via della Conceria, 2 – Chieri

    Ingresso € 2,00

  • Sabato 4 ottobre è la volta della formazione musicale torinese Incontrada, in Pizziche d’Amore. Pizziche, tarantelle, balli sul tamburo, stornelli, mazurke, danze scottish, inclusi alcuni pezzi di sapore occitano, per giocare ad estrapolare l’origine di alcuni strumenti dalla loro storia e farli convivere con altre tradizioni.

    Gli strumenti utilizzati sono: percussioni del sud Italia (tamburello salentino, calabrese, tammorra napoletana), tamburi a cornice medio orientali (daf, rick), darbuka, castagnette, chitarra, violino, mandolino, musette (cornamusa francese), baghèt (cornamusa bergamasca), clarinetto, organetto diatonico.

    Musica e danze per narrare dell’amore, della terra, dell’amore del sud.

    Lo spettacolo avrà luogo alle ore 21,00 – presso la Sala della Conceria,

    Via della Conceria, 2 – Chieri

    Ingresso € 2,00

  • Sabato 18 ottobre il Teatro delle Forme presenta Ofelia Ofelia o il giuocoforza!, di e con Antonio Damasco.

    Il teatrino surreale che Ofelia dichiaratamente animerà, sembra quello dei Pupi siciliani, romantico ma crudele. Non bisognerebbe mai dare dei colori a quei soffi d’aria senza consistenza che sono le parole d’amore…

    Lo spettacolo avrà luogo alle ore 21,00 – presso la Sala della Conceria,

    Via della Conceria, 2 – Chieri

    Ingresso € 2,00

    Per informazioni:

    Teatro delle Forme 011.4366932

    www.teatrodelleforme.it

    di Stefania Martini