Il viaggio

febbraio 12, 2001 in Libri da Stefano Mola

Può essere banale parlare di viaggi in questo periodo? Oppure inopportuno: magari appena prima di aprire traspi.net avete cliccato su un bottone OK con un tocco delicato e nervoso, assicurandovi un last minute favoloso e svendutissimo, state ancora sfregando la mano sul mouse (versione moderna dello sfregarsi le mani) ed ecco che i libri di cui leggerete qui sotto potrebbero far immediatamente sbiadire una spiaggia esotica, un ghiacciaio, un trekking… non avere più voglia di chiamare lui/lei, trionfanti. eminent domain . cheap hotels costa rica . Tutto potrebbe sembrarvi inutile e banale….

Del resto, il pericolo è concreto: potreste trovarvi in soggezione davanti al capitano Nemo, oppure straziati dal canto delle sirene legati all’albero insieme ad Ulisse. Oppure a fissare una strada dritta senza fine e un orizzonte piatto dell’America mentre Dean Moriarty guida come un pazzo, oppure a contare ossessionati i minuti su un treno da Liverpool a Londra, quanti chilometri mancano a Londra, signor Phileas Fogg? Oppure…

E tutto questo perché il non-fermento lattico ha deciso di dedicare una serie di recensioni al tema del viaggio. Non serve cliccare su altre parti del giornale, per distrarsi o dimenticare: potreste sempre capitare sulla descrizione del viaggio in Sri Lanka de il gatto & la volpe.

Però potreste sfidarci, andare dove volete andare e raccontarci i vostri, di viaggi, le vostre scoperte, i vostri contrattempi, e dimostrarci che abbiamo sbagliato e che il viaggio giusto era proprio quello che avete appena fatto. O appena inventato… translator directory . domain information (valgono anche balle colossali alla barone di Munchausen).

Molte cose si potrebbero dire, sul tema del viaggio, ma siccome molte sono state già dette, adesso ci fermiamo, perché qualcuna ci scapperà comunque di dirla, qui e là, ed è tempo di introdurre il primo libro.

di Stefano Mola