Il ritorno di Vasco

aprile 4, 2001 in Musica da Redazione

17121(1)Ancora tante uscite discografiche ci aspettano in questa calda primavera. Soprattutto il 6 aprile, che sembra essere, per la musica italiana, un giorno molto fortunato, infatti oltre all’uscita del nuovo album della Vanoni, uscirà anche l’ultima fatica del rocker italiano per eccellenza, Vasco.

‘”Stupido Hotel”, il nuovo album, è una continua altalena tra fuga e realtà, una serie di emozioni, energia, molto rock e una nuova consapevolezza di vita. Due intensi e faticosi album sono serviti per arrivare alla compilazione di questo lavoro, dieci canzoni completamente inedite. Mai uguale a se stesso, mai come la volta prima, questo è il Blasco, inesauribile rockettaro da stadio.

“Stupido Hotel” nasce in viaggio, tra Bologna (Chorus e Fonoprint) e Los Angeles (Hanson Studios), ed è stato mixato tra Capri (Capri Digital Studios) e Londra (Townhouse). Il disco è prodotto da Vasco con Guido Elmi, lo storico collaboratore che figura anche come arrangiatore di alcuni pezzi, così come Celso Valli.

Come sempre molto ricco lo staff col quale la rockstar romagnola si accompagna: oltre ai “soliti” compagni di viaggio, si completa con Tullio Ferro (autore di “La Noia” e di “Vita Spericolata”), che ha scritto le musiche di “Siamo Soli”, di “Stupido Hotel” e di “Stendimi”, e con Gaetano Curreri, autore di “Ti Prendo E Ti Porto Via” e di “Quel Vestito Semplice”.

Non manca all’appello Massimo Riva, autore di “Perché Non Piangi Per Me”, che ci restituisce la sua scanzonata ironia.

Naturalmente il 2001 sarà un anno di attività musicale piena e Vasco sarà in tour tutta l’estate. Oltre all’album e al tour, all’aggiornato e graficamente bellissimo sito ufficiale (www.vascorossi.it), Vasco regala ai fans un’altra sorpresa: il sito, attivo dai primi d’aprile, dedicato a questo suo nuovo album, www.stupidohotel.it, ricco di notizie e dove vi sono tantissime iniziative dedicate a quello che sicuramente è “l’evento musicale dell’anno”.

17120Sempre per la Emi, inoltre, il 30 marzo è uscito in tutti i negozi l’album di debutto dei GORILLAZ, intitolato “Gorillaz”. Siamo davanti alla prima ‘virtual-band’ in assoluto, formata da Murdoc, 2D, Noodle e Russel, personaggi frutto della penna di Jamie Hewlett (già autore del famosissimo Tank Girl). L’omonimo album segue i due singoli di grande successo “Tomorrow Comes Today” e “Clint Eastwood”. E’ una miscela di dark pop, Zombie punk, hip hop, dub e lo-fi. La band, nella realizzazione, ha avuto il sostegno di Dan The Automator, Damon Albarn (cantante dei Blur), Del Tha Funky Homosapiens, Miko Hatori (Cibo Matto), Ibrahim Ferrer. Il disco è supportato dalla rotazione del bellissimo video di “Clint Eastwood”, già in programmazione su TMC2 e MTV. Parte fondamentale del progetto è il bellissimo sito www.gorillaz.com, perfetta introduzione al mondo dei Gorillaz.

Non possiamo nemmeno dimenticare l’uscita della rivelazione 2001 della ‘chill out’ music (dance più pacata, con riferimenti al trip-hop, all’elettronica e alla musica ‘lounge’): i Bent.

L’album “Programmed To Love”, uscito l’anno scorso per una piccola etichetta indipendente, è stato ripubblicato, sempre dalla Emi, e dal 30 marzo è nei negozi per allungare la scia del grande fermento esistente a livello underground.

Il disco contiene un singolo eccezionale, “Swollen”, già programmato dai principali network radiofonici, ed il cui video è già in rotazione su Mtv.

Anche loro, i Bent, hanno un bellissimo sito, tutto da vedere: www.bent-world.com.

Una cattiva notizia arriva invece riguardo i Coldplay. Il concerto previsto il 17 aprile a Nonantola è stato annullato, in quanto il cantante Chris Martin, estremamente affaticato da oltre un anno di intensa attività promozionale, è stato costretto a riposo dal suo medico. Augurandogli un sereno periodo di relax, lo attendiamo presto con la sua immensa band, sperando di poterli rivedere presto tutti insieme sul palco.

di Sonia Paolin