Il premio Lajolo a Concita De Gregorio

maggio 28, 2010 in Attualità da Stefano Mola

de gregorioConcita De Gregorio, scrittrice, giornalista e direttrice dell’Unità, sabato 29 maggio a Vinchio (At) riceverà il Premio Davide Lajolo 2010, intitolato alla memoria dello scrittore astigiano. Scrittrice e giornalista, Concita De Gregorio ha lavorato a Il Telegrafo e per moti anni a Repubblica. Ora ricopre il ruolo che Davide Lajolo ebbe tra il 1948 e il 1958 a L’Unità a Milano. Il Premio vuole essere quasi un passaggio di testimone. Il riconoscimento sarà consegnato in occasione del primo itinerario letterario dedicato a Lajolo.

Un ottimo motivo per andare a Vinchio, passeggiare tra le colline, e leggere il paesaggio attraverso gli occhi di chi non soltanto lo ha amato, ma ne ha anche fatto sfondo per la sua opera letteraria. Il tutto grazie all’Associazione culturale Davide Lajolo in collaborazione con il Parco Culturale Piemonte Paesaggio Umano (promosso da Regione Piemonte e coordinato dalla Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura), Ente Parchi Astigiani e Cantina di Vinchio – Vaglio Serra.

Ecco il programma della giornata:

Ore 14.30: ritrovo presso la Cantina di Vinchio – Vaglio Serra per il bus navetta alla volta della Riserva naturale della Valsarmassa

Ore 15.30: Bricco dei Tre Vescovi

Prima conta: Biodiversità e qualità dell’ambiente, a cura dell’Ente Parchi Astigiani

Degustazione dei vini della Cantina e spuntino della Proloco di Vinchio

Ore 16.30: Bricco di Monte del Mare

Seconda conta: Recital con musica Passione in forma di poesia

Versi di Davide Lajolo, Paul Eluard, Pablo Neruda, Rafael Alberti, Nazim Hikmet, letti da Renzo Arato. Al clarinetto Nadia Seia.

Installazioni d’arte dello scultore Elio Garis Le sirene sulle colline del mare

Consegna del “Premio Davide Lajolo – Il ramarro” a Concita De Gregorio

Degustazione dei vini della Cantina e spuntino della Proloco di Vinchio

Ore 18: La Ru, quercia secolare e monumento naturale della Riserva

Terza conta: Valentina Archimede legge Passo le notizie e sgrano il mondo sotto le dita, brani da Ventiquattro anni di Davide Lajolo

Ore 19: ritorno alla cantina (dove è allestito un servizio di ristoro a cura delle Proloco) con bus navetta o con passeggiata nella Riserva

In caso di maltempo la manifestazione si svolgerà nel Salone convegni della Cantina con inizio alle ore 16.

I romanzi e i versi di Davide Lajolo ispireranno altri due momenti a lui dedicati, sempre a partecipazione gratuita: la passeggiata notturna Con la luna nei boschi dei Saraceni con concerto serale (sabato 10 luglio, con ritrovo alle ore 21 al parcheggio della Riserva naturale della Val Sarmassa – via Cortiglione); l’itinerario I Bricchi del barbera – Sul bricco dei 50 anni (sabato 21 agosto, con partenza alle ore 16 dalla Località Piazza S. Marco).

di Stefano Mola