Il derby è Trezeguet

ottobre 1, 2007 in Sport da Giovanni Rolle

La Juve vince il derby della Mole grazie a un gol di David Trezeguet a tempo scaduto. Oltre alla sfida per la supremazia cittadina, il posticipo di domenica sera ha risvolti importanti anche per quanto riguarda la classifica: il successo nel derby proietta i bianconeri al secondo posto, ad una sola lunghezza dall’Inter, mentre i granata si trovano ora invischiati al quartultimo posto.

Attesa alle stelle per il derby della Mole che torna ad infiammare le due tifoserie torinesi dopo quattro anni: lo stadio “mignon” che ha riaperto i battenti dopo le Olimpiadi di Torino 2006 si presenta gremito in tutta la sua esigua capienza. Purtroppo non sono mancati i temuti incidenti, con tafferugli prima della partita ed alcuni feriti, compresi un agente ed un operatore di Sky mentre era intento a filmare gli scontri, ed una quarantina di tifosi di entrambe le squadre fermati.

Battaglia anche in campo, dove le due squadre hanno dato vita a un derby ricco sotto il profilo agonistico anche se privo di emozioni in zona gol. Tra le poche conclusioni in porta sono da segnalare un forte tiro di Recoba parato da Buffon e una palla gol sciupata da Nedved.

La svolta della partita arrivava a tempo scaduto, quando tutto sembrava presagire ad un pareggio a reti bianche: una deviazione di testa di Dellafiore (protagonista fino a quel momento di una prestazione impeccabile) rimetteva in gioco Trezeguet, inizialmente in posizione di fuorigioco al momento del lancio, il quale non dava scampo a Sereni e segnava il gol che mandava in visibilio la curva Scirea, gettando nello sconforto il pubblico di fede granata.

TORINO-JUVENTUS 0-1

RETE: 48′ s.t. Trezeguet.

TORINO: Sereni; Comotto, Natali (24′ s.t. Rubin), Dellafiore, Lanna; Paolo Zanetti (31′ s.t. Motta), Corini, Barone, Grella; Recoba; Ventola (42′ s.t. Bjelanovic).

In panchina: Fontana, Malonga, Bottone, Oguro. All. Novellino.

JUVENTUS: Buffon; Grygera, Legrottaglie, Chiellini, Molinaro; Nocerino, Cristiano Zanetti (24′ s.t. Almiron), Nedved; Palladino (34′ s.t. Salihamidzic); Trezeguet, Del Piero.

In panchina: Belardi, Birindelli, Criscito, Tiago, Olivera. All. Ranieri.

AMMONITI: Grella, Natali, C. Zanetti, Barone, Nocerino, Bjelanovic.

SPETTATORI: 24.000 circa.

di Giovanni Rolle