Idea Sposa, ultimo weekend

gennaio 26, 2002 in Enogastronomia da Claris

25299(2)Ultimi due giorni per Idea Sposa al Lingotto Fiere di Torino e sono giorni clou, con attrattive di fascino e appeal. Appena archiviata il concorso per nuovi talenti della passerella Miss Idea Sposa 2002 e la presenza fuori programma, sempre sul palco di Pignatelli, del capitano juventino Antonio Conte, è ora il turno della bellissima Alessia Mancini.

Proprio l’ex velina, oltre naturalmente alla sempre gettonatissima Madonna, è un idolo di Cristina Caprini, la miss salone di quest’anno. Il concorso ha tra l’altro già regalato popolarità e ingaggio a due fortunate ragazze dell’hinterland torinese. Ramona Romano di Nichelino, 18 anni, splendido personale, lunghi capelli castani ondulati, attualmente commessa alle Gru, e Valeria Binotto di Moncalieri, studentessa diciassettenne dalla fluente chioma biondo scuro, portamento impeccabile, figlia di un brigadiere dei carabinieri, sono state cooptate fin dalla prima serata ad indossare gli abiti da sposa sul palcoscenico della rassegna dall’agenzia Mazzini Eventi, che coordina le presentazioni di moda “professionali” del salone con un’équipe internazionale di indossatrici e indossatori. In bocca al lupo alle nuove top model, tutte versatili e ricche di grinta,

come sottolineato dalla giuria composta tra l’altro da Tina Caponetto, stilista di pellicce, Giampiero Leo e Giovanni Laratore, assessore e presieduta da Carlo Pignatelli, il celebre stilista torinese specializzato in abiti da cerimonia per lui e per lei.

Dopo questo piccolo flashback per le future dive, spazio alla guest star del salone, Alessia Mancini, ovvero “la showgirl più cliccata d’Italia”, com’è stata definita dalla trasmissione TV “Verissimo”. Alessia vestirà il suo bruno charme con una mise griffata Carlo Pignatelli e, dopo lo spettacolo, firmerà autografi e incontrerà i fans nello stand dell’agenzia D’Herin Records. Tutti potranno quindi ammirare da vicino la Simpaticissima ’97 dei Telegatti, la star di Pasaparola e Un disco per l’estate (e chi è Gerry Scotti?!). Ragazza di successo, dalla personalità esuberante, ballerina apprezzata, show girl in piena regola, sarà sicuramente il motivo principale di attrazione della serata di sabato.

Per chi invece va al Salone come al ‘lavoro’, seriamente impegnato in febbrili preparativi organizzativi per il grande giorno del sì, assolutamente non distratto da eventi mondani ed esclusivamente concentrato su abiti per la coppia, bomboniere e partecipazioni, addobbi floreali e servizio fotografico, banchetti e catering, liste nozze e auto da cerimonia, itinerari per la luna di miele… segnaliamo una selezione delle proposte più interessanti e curiose tra l’ampio panorama delle circa 200 aziende presenti in rassegna.

25321Partecipazioni decisamente originali sono quelle suggerite da Cartamica in carta indiana, fatte a mano con inserti di fiori. Vasta e varia la proposta in tema di bomboniere: Ambrosino propone oggetti in cristallo di Murano, in porcellana di Limoges o in più rustica ceramica, offrendo in omaggio agli sposi la stampa delle partecipazioni e la confezione delle bomboniere. Nella completezza della gamma, Karin suggerisce lampade ad olio decorate, argenti satinati, cristalli sfaccettati ed elegantissimi astuccio in velluto aperta (al posto delle scatole di cartone) per racchiudere la bomboniera.

In materia di liste nozze, il tradizionale servizio buono di piatti – base avorio con bordini in smalto e oro -viene sempre più soppiantato dalle preziose porcellane decorate con disegni più attuali e con l’ingresso sapiente del colore. Per le mises en table all’insegna del design, le forme si fanno essenziali e geometriche ed i materiali high-tech oppure grezzi, con riferimenti all’arte primitiva. Ma anche per la casa 2002 non mancano le suggestioni esotiche: provengono infatti dalla Thailandia e sono realizzati in preziosa, sottilissima “bone china” traslucida i servizi di piatti, da caffè e da tè. Elegantissima e preziosa anche la cristalleria firmata dall’italiana Livellara ed affiancata da tutta la più attuale produzione Boemia.

Sempre più di frequente, lo chic del matrimonio è sottolineato dal ricevimento allestito in un castello o un’antica villa. Per esempio al Castello Rosso, cinquecentesca “villa di delizia” appartenuta ai nobili di Costigliole Saluzzo, oggi elegante hotel quattro stelle con un attrezzato centro benessere e un raffinato ristorante che propone piatti e vini di grande qualità.

Molto allettanti le promozioni Banqueting & Banqueting, oltre duecento preparazioni in portafoglio, una costante ricerca verso piatti nuovi e verso la riscoperta di ricette antiche o tipiche del territorio. Il banchetto è allestito nel bellissimo Castello di Cumiana, immerso in un verde parco a due passi da Torino.Il catering è di prim’ordine con un servizio di alto livello, sedie thonet, tovaglie in fiandra, argenteria. Il tutto per 50 € a persona, che salgono ad 80 €per un menù particolarmente ricco che inizia con il cocktail e si conclude con l’open bar per il dopocena. Agli sposi che prenotano in Salone, l’azienda offre in omaggio il tragitto nuziale sono un’opulenta Rolls Royce con autista.

E mentre gli ospiti ancora banchettano, secondo tradizione s’invola la coppia nuziale. Royal Caribbean, sponsor del salone offre alcune proposte davvero esclusive a bordo della nave più grande del mondo, un colosso di 142.000 tonnellate: la leggendaria Voyager of the Seas. Gli itinerari proposti per la luna di miele partono ogni domenica da Miami e toccano Labadee, la spiaggia privata di Haiti, Ocho Rios in Giamaica e Couzmel in Messico con quote a partire da 800 € a persona volo escluso. E’ previsto uno speciale sconto sposi di 78 € a persona.

25322(1)Unicum è il leit motiv della collezione Carlo Pignatelli Couture primavera-estate 2002: sono abiti che vivono di luce propria, lontani da ogni tipo di trend, le cui linee sono concretate dall’abilità sartoriale che da sempre connota la maison. La nuova collezione Fiorinda di Pignatelli è invece un mix tra linee severe e fluide sovrapposizioni, per un look eclettico e moderno. Fiorinda vede primeggiare le calde sfumature dell’avorio, contaminate dall’azzurro, dal rosso couer e da tonalità terrose con suggestioni etniche.

Molto raffinata, giovane, talvolta sofisticata, ma sicuramente semplice:è la sposa 2002 vestita da Saetti, che presenta mise originali, di tendenza, realizzate in pizzi francesi, organze e taffetas, a costruire una produzione sartoriale accurata e preziosa.

L’équipe di truccatori Ezio per il trucco della sposa 2002 propone look semplici e minimalisti, assolutamente naturali ma per questo decisamente ricercati oppure iridescenti (sofisticati, cui conferisce risalto l’applicazione di paillettes e glitter iridescenti sulla palpebra e sotto l’occhio) o ancora “Figlia dei fiori”, un ritorno al gusto e allo stile anni sessanta, che si realizza disegnando un fiore o piccoli fiori sullo zigomo, naturalmente dopo aver completato il trucco di base che dovrà essere rigorosamente realizzato con colori pastello.

Idea Sposa 2002

Luogo: Torino, Lingotto Fiere

Perido: 17 – 27 gennaio 2002

Orari di apertura: sabato e domenica dalle ore 15 alle 23,30

Orari sfilate: sabato e domenica ore 17 e ore 20,30

Biglietto d’ingresso: intero 5,16 Euro (L. 10.000); ridotto 4,13 Euro (L. 8.000)

Informazioni: tel. 011.653.5011

di Claris