I Sogni dell’Arte

gennaio 13, 2010 in Arte da Redazione

SecciI sogni dell’arte è la rassegna collettiva che trae la sua origine nella dimensione primigenia dell’arte che permette agli artisti, eletti interpreti della realtà, di trasformare i sogni in materia tangibile.

In questa grande esposizione che apre il nuovo calendario di eventi della Galleria si potrà ammirare una selezione rinnovata delle opere degli artisti più importanti quali gli Squarci di Antonio Secci che aprono su spazi nei quali riaffiora l’inconscio, Bruno Ceccobelli che sembra voglia ricordare l’arcano notturno in un opera quale Tripode o le creazioni di Aldo Mondino nelle quali si rinviene la capacità dell’artista di trasformare in pura emozione una visione.

E’ un percorso che si snoda tra il linguaggio poetico e ricco di paradossi di Luca Alinari, la grande intensità lirica ed emotiva di Jacques Trouvè e Giovanni Boffa; il mondo descritto da Melchiorre Napolitano fatto di colori e forme che hanno il fine di addolcire i sogni di noi tutti; le visioni trasparenti di Izumi Oki, le immagini ricche di suggestioni e grande intensità create dall’abile Francesco Casorati, i briosi mosaici del poliedrico Ugo Nespolo e la delicata monumentalità di Ibrahim Kodra.

Impossibile non citare Sergio Gagliolo capace di indagare l’universo onirico mediante una intensa materialità; Piero Mosti e Andrea Giovannini che descrivono una duplice dimensione in cui si fondono costantemente la realtà quotidiana ed il sogno; Piero Gilardi che grazie all’uso di un lessico velato da una leggera ironia ci regala, come Antonio Possenti una storia surreale e sarcastica dei nostri sogni; o le sculture nate dalla raffinata lavorazione del metallo di Marcello Corrà.

Andrea Mauro è presente con alcune opere nelle quali la contaminazione tra figurazione oggettiva ed astratta è espressa attraverso opere quali La mia Casa, mentre le opere di Robert Dubail, appartenenti al ciclo dedicato alle calze femminili, riportano ad una dimensione onirica più intima e sensuale.

Una mostra collettiva che unisce la mai interrotta attività espositiva a quella promozionale nella quali si incontreranno una grande varietà di stili e di tecniche che rendono manifesto il mondo interiore dell’artista, attraverso l’elaborazione della visione, dell’utopia, del sogno.

I sogni dell’arte

16 gennaio 2010 – 27 febbraio 2010

Arteincornice, galleria d’arte moderna e contemporanea

Via Vanchiglia, 11 – 10124 Torino

Tel/fax 011.88.50.71

Orario: 9,00 – 13,00 e 15,00 – 19,00. Chiuso festivi e lunedì mattina

di Redazione Arte