I Packers fanno tremare

dicembre 11, 2001 in Sport da Federico Danesi

Giornata di scontri al vertice nella Nfc. Ne sono usciti vincitori i Rams e i Packers, che hanno battuto due ex grandi, San Francisco e Chicago, tornate quest’anno a rinverdire i fasti degli anni ’80/’90. Saint Louis ha allungato la striscia positiva contro i “Niners”, portandola a sei vittorie consecutive, grazie alla solita grande giornata di Kurt Warner (26/42 con 294 yards complessive) che ha vinto la sfida personale con Jeff Garcia, autore di due intercetti e di una produzione offensiva molto modesta. Da segnalare i due td realizzati da Marshall Faulk. Fattore campo fatto valere anche da Green Bay che ha puntato sulla solidità dell’attacco (nel quale il runner Ahman Green ha collezionato 125 yards), mentre Chicago ha retto finchè ha potuto in difesa, ma ha prodotto poco. Con questi risultati i Rams sono quasi sicuri di avere il fattore campo favorevole nei playoff della Nfc, anche se mancano ancora quattro partite alla fine della regular season.

Avanza nella conference anche Philadelphia, che mette la parola fine sulle speranze di San Diego. I Chargers, dopo la partenza bruciante di inizio stagione, hanno perso sette delle ultime otto partite. A quota 7 vinte e 5 perse New Orleans (che ha massacrato il qb di Atlanta, Chandler, con ben 9 sacks) e Tampa Bay che solo nel finale, con la prima realizzazione stagionale del receiver Keyshawn Johnson, ha superato i Lions, ancora a quota zero dopo dodici gare. Flebili restano le speranze di Minnesota (5-7); i Vikings, senza Culpepper, sostituito egregiamente in regia da Todd Bouman (4 td), hanno travolto Tennessee che, partita come favorita per il titolo, rischia di rimanere fuori sin da dicembre.

Nell’Afc sofferto successo di Oakland (2 td di Rich Gannon e un ritorno da quasi 90 yards per il “vecchio” Tim Brown), mentre il miglior record (10-2) resta a Pittsburgh, capace di battere i Jets. Gli Steelers sono in serie positiva aperta da 5 partite e sembrano i più in forma in ottica playoff.

Continuano a stupire, infine, i Patriots. Tom Brady, qb subentrato a stagione in corso per l’infortunio di Bledsoe, sta facendo la fortuna di New England, ora a quota 8-5, dopo aver cominciato con un tragico 1-3. Nel Monday Night i Dolphins hanno umiliato Indianapolis, ormai fuori dalla corsa al titolo .

Risultati 13ª giornata

Arizona-Washington 10-20

Atlanta-New Orleans 10-28

Buffalo-Carolina 25-24

Cincinnati-Jacksonville 10-14

Dallas N.Y. Giants 20-13

Denver-Seattle 20-7

Green Bay-Chicago 17-7

Minnesota-Tennessee 42-24

New England-Cleveland 27-16

Oakland-Kansas City 28-26

Philadelphia-San Diego 24-14

Pittsburgh-N.Y. Jets 18-7

St. Louis-San Francisco 27-14

Tampa Bay-Detroit 15-12

Miami-Indianapolis 41-6

di Federico Danesi